Perini sulle elezioni: 'Una sconfitta personale cocente'

Maurizio Perini 29/06/2015 - Ho atteso qualche settimana per uscire pubblicamente sull’esito delle elezioni di maggio e dopo aver riordinato le idee e superato almeno in parte la delusione voglio dire che quella del 31 è stata principalmente una mia sconfitta personale.

La bontà del gruppo e singolarmente delle persone scelte erano tali da meritare un risultato obiettivamente più ampio, ma dal confronto con il sindaco Mangialardi è emersa una sua netta superiorità nei miei confronti e dunque le tante persone che avevano comunque espresso apprezzamento per i contenuti e i toni della nostra campagna non hanno avuto quell’imput fondamentale di fiducia che avrebbe reso il reso il risultato di Progetto InComune adeguato e consentito ad altri di essere con me in Consiglio.

Quindi se per me è una sconfitta personale cocente, ritengo senza ombra di dubbio che per il gruppo vi sia stato un risultato estremamente positivo; persone che fino a pochi mesi fa si erano tenute lontane dalla politica ora sono conosciute anche in questo ambito e apprezzate per quello che fanno nel loro lavoro e nelle loro associazioni.

Ora il compito che deriva per me dalla sconfitta è quello di fare in modo che questo “patrimonio umano” non venga disperso e con esso le tante idee e progetti nate da quei mesi di condivisione. Saranno mesi di lavoro intenso e scelte importanti per trovare un percorso che porti alla realizzazione di quel programma i cui focus erano “cultura e turismo” come unico sinergico strumento di sviluppo, politiche preventive in tema di salute, capillarità nella informazione e formazione dei cittadini in materia di Protezione Civile.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2015 alle 11:44 sul giornale del 30 giugno 2015 - 2034 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, maurizio perini, Progetto in Comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/algm


Daria Utente Vip

29 giugno, 12:41
Ma no Maurizio, hai ottenuto un buon risultato. Sei partito da zero, sei in consiglio nonostante il numero di consiglieri sia diminuito.
Buon lavoro!

Un politico italiano che si prende la responsabilità di una sconfitta elettorale è come una mosca bianca.

Onore a Perini, e secondo me non è neanche colpa sua. A Senigallia c'è un sistema che rende vano qualunque tentativo da parte dell'opposizione di ottenere più voti della maggioranza.
Tra l'altro, un sistema che alla maggior parte dei Senigalliesi va più che bene, per cui qualunque battaglia elettorale diventa Donchisciottesca.

Onore quindi a Don Chisciotte Perini

Per troppo tempo si è dubitato del fatto che la lista non sia stata di netta contrapposizione a Mangialardi. Avreste fatto meglio a sostenere Paradisi e Rebecchini

N.H.m.u.

30 giugno, 09:25
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Pablo Utente Vip

30 giugno, 09:59
Quoto Brenno e sul sistema aggiungo sinteticamente quello che pensavo prima e ciò che penso tuttora: alla frammentazione dell'opposizione viene in soccorso la matematica che più c'è frammentazione e più c'è possibilità di rosicare numeri alla maggioranza ed andare al ballottaggio. Ma si fosse anche ritornati al voto, due settimane dopo, con una compagine un po' ..scompaginata, non saremmo andati molto più in là. Resto ancora convinto che un percorso alternativo serio possa portare, al prossimo giro, ad un'opposizione un po' più coesa, capace anche di dare l'idea che possa vincere. Cosa che è mancata il 31 maggio. Il percorso è lungo ma mi auguro che dal coltivare i piccoli orticelli si possa pensare di passare al campo coltivato non a monocoltura. Ciao Maurizio, e buon lavoro.

Bravo Perini, l'unico sconfitto che non da la colpa ai senigalliesi per le proprie carenze.

FB

30 giugno, 22:28
L'Italia è un paese conservatore e realtà locali, bloccate da decenni, come la nostra non solo non fanno eccezione, ma gridano vendetta.
Complimenti a Perini per la lucidità dell'autocritica che in questi contesti è più unica che rara.

Alberto Diambra

01 luglio, 11:19
I già residenti della zona PEEP MISA di Senigallia,ti ricordano l'impegno preso a riguardo della risoluzione delle problematiche idrogeologiche della zona ,promessa mai mantenuta ,ora speriamo che ti attiverai per confermare la tua disponibilità.rnIL COMITATO DEI GIA' RESIDENTI




logoEV