Tonini Bossi scrive a Fabrizio Volpini sulla 'questione' Beatrice Brignone

beatrice brignone 26/06/2015 - Carissimo e stimato Fabrizio Volpini , con sincera Amicizia e rispetto ti chiedo: che senso hanno le tue affermazioni, espresse con “paternalismo” : "le ho fatto la prima tessera del Pd, l’ho sostenuta alle primarie per la segreteria del partito nel 2010 e poi a quelle per il Parlamento nel 2012" ? …

...ma i meriti della Brignone, che tu riconosci, sono Suoi o di chi  ha capito che di meriti ne aveva ? …. e poi:  non ti sembra una contraddizzione non condividere la odierna scelta della Brignone affermando poi di "....aver capito le sue motivate ragioni, nate dalla insofferenza dovuta alla mancata attuazione dei principi contenuti nel programma Bene Comune ... " ??

Le attestazioni di stima e condivisione che  la persona Beatrice Brignone  e la sua trasparente politica hanno ottenuto e continuano ad ottenere, ieri e oggi,  non mi sembra abbiano riscontri in altrettanta stima nei confronti dell’attuale PD .- Tutto ciò per non entrare nel merito degli inopportuni interventi dei massimi esponenti del Pd locali, veri e propri boomerang come si sono palesemente dimostrati.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2015 alle 17:37 sul giornale del 27 giugno 2015 - 1760 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabrizio volpini, maurizio tonini bossi, senigallia, beatrice brignone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alch


Maurizio Tonini Bossi...molto meglio come "fotografo" tra le pareti di legno che come scrittore, visto che la parola "contraddizione" pare che in italiano si scriva con una sola "Z"...

Interessante, visto quanto afferma il sig. Maurisio Tonini Bossi, sarebbe conoscere quali meriti e quali competenze ha la sig.ra Brignone. Soprattutto quale politica ha perseguito, all'interno del PD, la sig.ra in questione? Sig. Tonini Bossi Lei parla di "trasparente politica", Le chiedo, quale? Quella di aver motivato la decisione di lasciare il PD? Purtroppo, ed è sotto gli occhi di tutti, quanto l'arrivo di persone impreparate sia a livello locale, regionale che nazionale rappresenti un pesante costo sociale grazie alla loro totale impreparazione.

Il parlamento del Porcellum. Incostituzionale.




logoEV