Ostra Vetere: acqua 'alla spina' per tutti

acqua del rubinetto 26/06/2015 - Installata ad Ostra Vetere e già fruibile, la “Casetta di Fonte Alma”, punto di erogazione di acqua potabile, proveniente dall’acquedotto comunale, al costo di appena 5 centesimi a litro, un nuovo servizio che si aggiunge ai tanti altri messi a disposizione dei cittadini.

La Casetta si trova nel parcheggio di Piazza F. Quattrocchi, all’inizio della Via che porta al Convento di S. Pasquale e, presto verrà inaugurata dall’Amministrazione Comunale insieme alla Ditta che l’ha fornita e istallata a proprie spese. Un’operazione che, oltre ad essere economicamente vantaggiosa, offre garanzie di qualità dell’acqua, proprio per il sistema di microfiltrazione a carboni attivi che oblitera odori, sapore di cloro ed eventuali particelle estranee, migliorandone le caratteristiche organolettiche.

“Sensibilizzare i cittadini all’uso dell’acqua di rete – dice il Sindaco Luca Memè - è uno tra gli obiettivi perseguiti, ma il primo, è senz’altro quello di incentivare il rispetto dell’ambiente determinando la riduzione di commercio e impiego dei contenitori usa e getta e di conseguenza limitando la produzione di rifiuti”. E’ un intervento eco-sostenibile e sicuro che l’Amministrazione Comunale mette a disposizione di tutte le famiglie che avranno la possibilità sin da ora di prelevare acqua naturale o frizzante refrigerata senza vincoli, al momento, di schede o chiavette ma semplicemente con pochi centesimi in tasca.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2015 alle 18:50 sul giornale del 27 giugno 2015 - 1177 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, acqua, comune di ostra vetere, acqua potabile, rubinetto, acqua del rubinetto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alcK


Vedete dove è il paradosso di tutto il sistema che imperversa nella nostra area Provinciale......per prendere l'acqua si fanno dei punti di prelievo e quella serve ogni giorno mentre per la differenziata (che si butta periodicamente) ti fanno il prelievo porta a porta.
Prendere acqua nelle casette giustamente paghi ma se porti il differenziato nei punti di raccolta tipo casette VIENI PAGATO......non so se rendo l'idea.
Il Sindaco Memè, ma così come tutti gli altri, parlano di riduzione dei contenitori .....bene ma se me li vengono a prendere a casa mi sai dire come incentivi la riduzione ? Non certo con le casette dove il cittadino ha un certo peso da portare dalla casetta a casa; diverso invece il differenziato da casa alla "casetta automatizzata" punto di raccolta del differenziato.

Insomma si continua a non capire e far di tutto per far pagare il cittadino e l'ambiente invece di fare le cose sensate.......sono anni che scrivo e ne parlo con tutti gli attori che potrebbero cambiare questo sistema ma ancora si continua a sbagliare.

Al posto delle casette dell'acqua mettete i punti di raccolta del differenziato (fatevi un giro su internet e vedete come sono belli anche esteticamente), dall'altra a livello comunale mettetevi d'accordo tramite gara per la fornitura di spillatori casalinghi (su larga scala potrebbero costare non più di 600 euro) dove farebbe lavorare gli idraulici sia per l'installazione che per la manutenzione (una volta all'anno per il cambio filtri) e moltissimo il cittadino che seppur pagando sicuramente spende molto meno che andarla a comprare o andarla a prendere nelle casette con la complicata gestione dei contenitori (vanno lavati altrimenti si formano batteri).
Avere lo spillatore a casa, escludendo l'ovvietà della comodità, lo si può utilizzare per lavare la frutta e verdura e soprattutto per cucinare la pasta (la pasta come assorbe il sale, assorbe anche altre sostanze contenute nell'acqua del rubinetto e la bollitura aiuta solo ad uccidere i batteri ma non certo le sostanze chimiche che appunto vanno a finire nella pasta).

Questa è la soluzione GREEN che aiuta il cittadino veramente .......tutte le strade che state percorrendo solo solo fumo negli occhi.

A disposizione


paolofiore




logoEV