Mangialardi su piazza Garibaldi: 'Gli stemmi papali li ho voluti io'

24/06/2015 - “L’obiettivo della riqualificazione di piazza Garibaldi è quello di valorizzare una piazza che è unica e che i senigalliesi stanno scoprendo proprio in questi giorni”.

Il sindaco Maurizio Mangialardi mette un punto sulle polemiche innescate dall’opposizione e dall’UAAR a proposito della riqualificazione della piazza, nell’ambito del progetto degli Orti del Vescovo, partita con l’abbattimento di 40 lecci (quasi tutti malati) che saranno sostituiti con Ornielli.

Oltre alla questione “ambientalista” gli atei dell'UAAR hanno criticato anche gli stemmi che verranno disegnati sulla piazza dei Papa Re.

“Invece che protestare dei lecci mi sarei aspettato che qualcuno chiedesse che tutta la piazza venisse pedonalizzata e non solo per un terzo –afferma Mangialardi- i due stemmi pontifici? LI ho voluti io, poi approvati dalla Giunta e dalle varie commissioni. Nella piazza dedicata a Garibaldi c’è un busto di Vittorio Emanuele e uno di Pio IX eppure nessuno ha mai detto niente, perché qualcuno si scandalizza ora? Il tema vero è che si è scoperta una piazza che i senigalliesi non sapevano di avere –aggiunge- con uno scenario e una quinta urbana uniche i cui scatti stanno imperversando su internet”.







Questo è un articolo pubblicato il 24-06-2015 alle 15:28 sul giornale del 25 giugno 2015 - 2528 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, articolo e piace a Daniele_Sole Daria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ak55


Daria Utente Vip

24 giugno, 16:47
Questo è un intervento da "sindaco". Al di là del merito Mangialardi non si nasconde dietro un dito e rivendica le sue scelte. Bene.

Nel merito invece io vorrei la piazza totalmente pedonalizzata e senza alberi, perché questi la rendono più piccola e meno fruibile.

Vorrei anche un parcheggio sotterraneo... ma questo appartiene al mondo dei sogni, visti i costi.

Paul Manoni

25 giugno, 06:56
Eh, si..."Io so io, e voi nun siete un c****!"

Peccato solo che il Sindaco contraddica le parole usate giorni fa dall'ex assessore all'Urbanistica, nel dire che li ha voluti lui.
Se poi è il suo peso di Sindaco che vuol far prevalere sulle questioni sollevate, per mettere a tacere frettolosamente le critiche o per difendere qualche "longa manus" del suo staff, è un'altro paio di maniche.

In ogni caso non risponde nel merito. Non è il dire "li ho voluti io" o "ci stanno bene" o ancora, "fanno parte della nostra storia", che rendono quei simboli pontifici che nessuno vole davvero (progettista, diocesi, associazioni, cittadini, ecc, ecc) più digeribili.

Come se il fatto che li abbia voluti lui, potesse rendere una cafonata pacchiana, fuori luogo ed anti storica di questo genere, più accettabile.
Come se si potesse ridurre tutto ad una effimera questione di "estetica", tralasciando i motivi storici e soprattutto i motivi per i quali i nostri avi concittadini senigalliesi hanno voluto intitolare a Garibaldi proprio quella piazza e non un'altra, e questa non fosse "nostra Storia".
Come se il Palazzo dell'Ex GIL, con la stessa logica con cui vengono inseriti i simboli pontifici, "riqualificasse" con un bel fascio littorio...Non sarebbe anche quella "nostra Storia".

Dunque la discriminante per certe scelte sarebbe "ci stanno bene" e "l'ho voluto io". Fantastico...!

Un Sindaco qualsiasi potrebbe svegliarsi la mattina e decidere che ridipingere i marciapiedi di colore violetto a righe blu, si può fare perché secondo lui (e lui soltanto) "ci sta bene"?

Se non è una decisione da despota incompetente, sarebbe ancora una decisione pessima, per cui giustificazioni di questo genere lasciano il tempo che trovano e fanno acqua da ogni dove.

E' probabile che il Sindaco Mangialardi, a furia di ritrovarseli sotto il naso durante i Consigli comunali, i mezzi busto di Vittorio Emanuele e Pio IX cominci a vederli e volerli ovunque.

Io voglio lo stemma degli anarchici in Piazza Ottorino Manni! Caro sindaco, la sua decisione mi lascia sbigottito. Non si impara nulla dagli errori del passato? Allora come dice Paul Manoni ci aspettiamo il Fascio Littorio nell'ex GIL, perché no? Assassini Fascisti e Assassini Papalini, ci stanno bene insieme.

gasparinocarbonaro

25 giugno, 15:54
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Mamma mia avete fatto due palle per due simboli che nemmanco fosse un problema nazionale!!!
Ma siccome a voialtri non vi piace quella roba allora giu' a fare casini, scrivere e scrivere e urlare e casino per 4 cagatine, e tirate su chi ha fatto piu'morti, e tirate su i fascisti, fate tutto per averci ragione.
Invece avete solo stufato!!!
Piazzetta del Duca coi Rovere, piazza Garibaldi col papa. Chiaro e preciso.
E state a parlare a vanvera per l'orfanotrofio perche' i simboli fascisti sono vietati dalla legge, e gli anarchici cosa hanno fatto per Senigallia?

Piazza Garibaldi con Garibaldi, il papa cosa centra, si chiama forse piazza del papa?