Sardella contro il Pd: 'Grazie ma non non accetto il ruolo di capogruppo'

22/06/2015 - In merito alle voci in base alle quali sarei stato nominato capogruppo del Partito Democratico nel nuovo Consiglio Comunale, tengo a precisare che sarei onorato di ricoprire un ruolo di massimo rilievo per il partito che, a Senigallia, ho contribuito a fondare.

Discutibili scelte nell'assegnazione di alcune fondamentali deleghe di giunta, unitamente a poco condivisibili intromissioni in scelte di esclusiva competenza consiliare, mi impediscono di accettare, come comunicato alla segreteria del partito, tale ruolo.

Ruolo che non potrei affrontare con la necessaria serenità e, prima ancora, con la necessaria convinzione. Svolgerò quindi il mio incarico di Consigliere Comunale all'interno del gruppo PD in maniera “libera e forte”, scevro da condizionamenti e da sudditanze, valutando di volta in volta, nel rispetto del programma di coalizione, quali pratiche votare e quali no.


da Simeone Sardella
Consigliere Comunale PD




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-06-2015 alle 10:41 sul giornale del 23 giugno 2015 - 2106 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, partito democratico, simeone sardella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/akZE


asterix

22 giugno, 11:34
Ahi, ahi, ahi! Cominciamo subito con i mal di pancia.

L'opposizione più battagliera di sempre trova una maggioranza deboluccia.

In un paese e in una città di lecchini, Sardella è una piacevole eccezione.

Non si inginocchia di fronte al sindaco, come fanno la gran parte dei suoi supporter vecchi e nuovi e, pur essendo dello stesso partito, continua a dire le cose come le pensa.

Fossi nei panni delle opposizioni non mi farei illusioni, ma forse abbiamo qualcuno che ricoprirebbe benissimo la carica di sindaco tra 4 anni.
Anche se non credo proprio che l'indipendenza di pensiero sia apprezzata dai quadri del partito che non lo candideranno di sicuro.

Luigi Alberto Weiss

23 giugno, 07:26
La dignità e l'onore prima di tutto. Complimenti a chi non si appiattisce nel vuoto conformismo dei "laudatores", intruppandosi nella folla di nani e ballerine che acclamano sotto le finestre di piazza Roma.

N.H.m.u.

23 giugno, 14:28
Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV