Mangialardi a Sardella: 'Quando si sta in un gruppo il contributo è collettivo e non individuale'

maurizio mangialardi 22/06/2015 - Non si fa attendere la replica del sindaco Mangialardi alle dichiarazioni del consigliere del Pd Simone Sardella che nel rifiutare il ruolo di capogruppo ha criticato le nomine di Giunta.

“Un consigliere non si deve permettere di dare giudizi sui colleghi. Sardella è un eletto del Pd e deve stare nelle regole che il partito si è dato –dice Mangialardi- Non voglio dare troppo peso alle dichiarazioni di Sardella. Le decisioni del sindaco sono state condivise dalle forze che l’hanno sostenuto".

"Posso immaginare che sia un pò deluso dal risultato elettorale ma si sta dentro un gruppo e i contributi sono collettivi -aggiunge Mangialardi- Sardella dovrebbe essere contento che il sindaco è stato l’unico a vincere al primo turno per due volte consecutive e perché il Pd ha ottenuto un grande risultato in controtendenza con i dati nazionali”.





Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2015 alle 22:32 sul giornale del 23 giugno 2015 - 932 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ak2e


Luigi Alberto Weiss

23 giugno, 08:18
La volontà del Capo non discutono. Comunque suggerisco accurate visite odontoiatriche ai componenti del gruppo PD: hai visto mai che hanno una capsula di cianuro nascosta tra i denti, pronti a romperla al solo accenno di dissenso?

FB

23 giugno, 21:54
"Un Consigliere non si deve permettere"? Ma stiamo scherzando o delirando?!?
La libertà di opinione è diventata un optional?!?
Passi per i commenti sulle persone, ma sui ruoli istituzionali che queste sono chiamate a rivestire ci si permetta sempre e comunque!!!
"Non le lotte o le discussioni devono impaurire, ma la concordia ignava e l'unanimità dei consensi". (Luigi Einaudi)