Dario Romano presidente del Consiglio Comunale, ma è subito scontro con Sardella

22/06/2015 - La seconda legislatura parte già con una gatta da pelare per la maggioranza. Il consigliere comunale del Pd Simeone Sardella, dopo aver rifiutato il ruolo di capogruppo e criticato le nomine di giunta, accetta l’invito della minoranza a candidarsi per la presidenza del Consiglio.

Un ruolo alla fine andato a Dario Romano, giovane del Pd, eletto con 15 voti, ma che ha fatto capire come il consigliere del Pd sarà per il partito in consiglio “una mina vagante”. Sardella ha ottenuto 7 voti, il suo e quello dell’Unione Civica, della Lega Nord, di Forza Italia, di Sartini e di Perini mentre i 5 Stelle hanno dato i loro tre voti a Bozzi. La vice presidenza, che spetta all’opposizione, è andata invece a Bozzi.





Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2015 alle 22:25 sul giornale del 23 giugno 2015 - 2305 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, dario romano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ak19


Sardella sarebbe stato un ottimo presidente.

N.H.m.u.

23 giugno, 10:31
Commento sconsigliato, leggilo comunque

FB

23 giugno, 21:46
Ecco il nuovo che... "avanza".
Tutta la personale stima e apprezzamento per il coraggio politico e l'onestà intellettuale di Sardella nel sollevare le questioni che ha posto.




logoEV