Montemarciano: ex Montedison. Tavolo tecnico, si lavora per mettere a punto le varie fasi dell'iter

ex montedison 16/06/2015 - Ex Montedison. Tavolo tecnico, si lavora per mettere a punto le varie fasi dell'iter. Il sindaco di Falconara Brandoni: "Mai affrontato un caso così complesso".

Presenti all’incontro formale tra gli enti preposti allo svolgimento dei procedimenti, ai fini dell’individuazione dell’iter e delle relative fasi per la Regione Marche i funzionari di Servizio Infrastrutture, Trasporto, Energia, (Difesa delle Costa), P.F. Turismo, Commercio e Tutela dei Consumatori (DemanioTurismo), P.F. Valutazione Autorizzazioni Ambientali (VIA-AIA), P.F. Ciclo dei Rifiuti, Bonifiche Ambientali e Rischio Industriali (Bonifiche). Per la Provincia di Ancona i funzionari di Urbanistica, (VIA-VAS), Piano Territoriale di Coordinamento nonché il promotore General Consulting e lo studio tecnico degli Architetti Sardellini-Marasca.

Il Sindaco nell’introduzione dei lavori ha ricordato che sono circa trent’anni che l’attività produttiva è cessata all’ex Montedison, ma sarebbe più corretta la denominazione ex Montecatini. Sono unanimemente note le problematiche del sito, per primo quella ambientale, ma anche igienico-sanitario, sociale e di ordine pubblico.

Il Sindaco ha ricordato cosa è stato fatto fino ad oggi. Le due Amministrazioni hanno adottato degli atti, con i quali hanno espresso un interesse al recupero di questo sito, non solo fine a se stesso ma anche risolutore dei problemi che ho detto pocanzi. Siamo in una fase nella quale i promotori hanno presentato un progetto di recupero, un master plan, e da oggi dobbiamo individuare con il quadro normativo vigente un iter procedurale idoneo alla complessità dell’intervento.

L’incontro con tutti gli enti partecipanti è servito a cominciare a delineare il percorso, molto complesso, mai attuato prima, per la realizzazione dell’intervento. Il percorso si svilupperà nel solco delle normative nazionali e regionali, a livello ambientale-urbanistico-commerciale-infrastrutturale-difesa della costa. Il tavolo tecnico sta mettendo a punto le varie fasi di questo laborioso iter che vedrà la partecipazione oltre che dei due comuni interessati anche della Provincia di Ancona e della Regione Marche per definire un percorso condiviso a garanzia della correttezza dell’azione amministrativa. Tutti gli altri enti, gestori dei sottoservizi o delle infrastrutture presenti, nonché i Comuni contermini saranno in futuro invitati a partecipare alle varie fasi dell’iter.

Mi sento di dire nella mia esperienza da Sindaco di non aver mai affrontato un caso così complesso, e penso di poter dire le stesse cose anche per Montemarciano.” afferma il Sindaco Goffredo Brandoni. L’obiettivo è lontano, ma il raggiungimento di esso sarà frutto di un lavoro corale e costante di quanti partecipano a questo tavolo, in maniera oserei dire quasi permanente, pur sapendo che i due Comuni ed il nostro in particolare saranno attori principali, ma solo grazie al sapere e alla collaborazione di tutti riusciremo a percorrere la strada che mi auguro porterà al raggiungimento dell’obiettivo. Prima delle ferie estive gli enti interessati si incontreranno per progredire nella messa a punto del percorso.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2015 alle 16:25 sul giornale del 17 giugno 2015 - 1610 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, ex montedison, crollo, montedison

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/akMA





logoEV