Evade due volte in due giorni dai domiciliari e ruba un'autoradio, arrestato di nuovo

carabinieri senigallia 08/06/2015 - I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato di nuovo Lucio Giovannelli,47enne, già arrestato sabato scorso per evasione dai domiciliari. Stavolta si aggiunge anche il reato di furto aggravato.

Nel pomeriggio di lunedì una pattuglia della Stazione di Senigallia, a seguito di una telefonata pervenuta al “112”, nella quale si segnalava la presenza di un uomo che trafficava all’interno di un’autovettura parcheggiata nel cortile privato dell’officina Frulla S.r.l., si è recata in via Botticelli, alla Cesanella. Giunti sul posto, i militari hanno notato Giovannelli, sottoposto agli arresti domiciliari, che usciva da una Hyundai Santa Fe’ che era parcheggiata nei pressi dell’officina in attesa di riparazione.

Alla vista dei militari, l’uomo, in evidente stato d’agitazione, ha sostenuto di non avere fatto nulla. I militari hanno però constatato i danni arrecati alla Hyundai dove si era introdotto per rubare l’autoradio. Un testimone, ha riferito che mentre si trovava nella sua abitazione nei pressi dell’officina, aveva sentito provenire dei rumori dal cortile. Affacciatosi alla finestra aveva visto un uomo seduto sul sedile anteriore destro dell’autovettura Hyundai Santa Fe’ le cui gambe fuoriuscivano dallo sportello. Aveva anche sentito dei rumori provenire dell’abitacolo come se l’uomo stesse rompendo dei componenti in plastica.

Dalla finestra di casa era riuscito anche a vedere che lo stesso armeggiava con un cacciavite. Effettivamente sul poggiapiedi anteriore, nell’abitacolo della Hyundai, i Carabinieri hanno recuperato un’autoradio già smontata. L'uomo è stato sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di un cacciavite con punta intercambiabile ed un telefono cellulare marca “Samsung Galaxy xcover 2”, di colore grigio. Le indagini hanno consentito di appurare che il telefonino era stato rubato all’interno dell'officina “Frulla” lo scorso 1 giugno.

Giovannelli è stati quindi dichiarato in stato di arresto per evasione dai domiciliari e furto aggravato. In attesa dell’udienza di convalida dell’arresto innanzi al Tribunale di Ancona è stato ristretto nelle camere di sicurezza. L'uomo era stato arrestato sabato mattina per evasione dagli arresti domiciliari.





Questo è un articolo pubblicato il 08-06-2015 alle 20:19 sul giornale del 09 giugno 2015 - 1431 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aktu





logoEV