Festa al Foro per Mangialardi e Volpini: 'Senigallia e Regione, un'opportunità unica'

06/06/2015 - Festa in piazza, al Foro Annonario, per la doppia vittoria alle elezioni di Mangialardi e Volpini. Il sindaco, rieletto con il 51,62% dei voti, e l'assessore uscente eletto in Consiglio Regionale con il maggior numero di preferenze della provincia (4.100), hanno voluto ringraziare gli elettori dando appuntamento a tutti al Foro Annonario. Ieri, a partire dalle 19, in tanti si sono radunati per salutari i due vincitori e complimentarsi con loro.

Nella pescheria del Foro panini con la porchetta gratis per tutti e musica fino a dopo cena sulle note di Ingo e i Todos Locos. Una festa offerta da Mangialardi e Volpini per ringraziare per una “doppietta”, inaspettata alla vigilia del voto, dal punto dei vista dei numeri.

 

“Se avessimo pronostica la mia vittoria al primo turno con un incremento dei consensi e l'elezione in Regione di Volpini come più votato della provincia ci avrebbero riso in faccia -commenta il sindaco Maurizio Mangialardi- invece abbiamo centrato un obiettivo probabilmente irripetibile per il quale non smetterò mai di ringraziare tutti gli elettori. Per quanto mi riguarda in particolare, sarò sempre grato ai miei cittadini per essersi fidati e non aver ceduto alle facili strumentalizzazioni, che in una campagna elettorale dai troppi eccessi, potevano trarre in inganno”.

Mangialardi, subito al lavoro, conferma l'impegno per le priorità da attuare nei primi cento giorni del suo secondo mandato come l'avvio della riqualificazione degli Orti del Vescovo, l'ultimazione della complanare, e la riapertura, entro il 15 giugno, del ponte di via Perilli . “Come ho già promesso, il mio impegno nell'immediato sarà per la messa in sicurezza del fiume -aggiunge il primo cittadino- ci sono le risorse, che abbiamo saputo trovare, e ora Regione e Provincia, devono procedere subito con i lavori e con l'appalto delle vasche di espansione. Altra questione su cui non molliamo la presa è la sanità. Ora più che mai, grazie a Fabrizio Volpini, vogliamo il riequilibrio delle risorse all'interno dell'area vasta”.

Volpini, che torna come rappresentante del territorio in Regione dopo 10 anni, è pronto a farsi portavoce delle istanze di una comunità che mette insieme tanti territori. “Metterò tutte le mie competenze politiche e amministrative e i miei trent'anni di professione nella sanità (Volpini è medico di famiglie ndr) per far si che il modello senigalliese sia da esempio anche in Regione -assicura Volpini- il consenso che ho ricevuto, e per il quale ringrazio di cuore tutti quelli che credono in me, è ben riposto. Sono convinto che c'è ancora spazio e modo per correggere quelle iniquità create dal piano di riordino sanitario regionale. Le risorse devono essere redistribuite in base alle reali necessità, ascoltando per primi i territori stessi”.







Questo è un articolo pubblicato il 06-06-2015 alle 00:46 sul giornale del 06 giugno 2015 - 1235 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/akoj


Luigi Alberto Weiss

06 giugno, 09:38
Un grande esempio di risparmio e parsimonia, non c'è che dire! Tutto davanti a una situazione economica e sociale cittadina non certo rosea che richiederebbe un comportamento più sobrio.




logoEV