Forza Italia: 'In bocca al lupo Mangialardi ma noi ci siamo!'

02/06/2015 - In qualità di coordinatrice cittadina vorrei ringraziare tutti i cittadini che ci hanno votato, che hanno, ancora una volta, creduto in Forza Italia, ma in una nuova Forza Italia fatta da persone nuove, che potevano pagare lo scotto di essersi per la prima volta avvicinati alla politica, ma che invece hanno saputo conquistarsi la fiducia dell'elettorato.

Vorrei inoltre ringraziare tutti i candidati che hanno dimostrato voglia di fare, onestà, grande intelligenza e correttezza. Siamo molto felici di poter esprimere le nostre idee in consiglio comunale attraverso l'elezione di Alan Canestrari. Un grazie a Massimo Olivetti, per averci supportato con preziosi consigli e per aver condiviso con noi questo percorso, bello, ma con tante pressioni e difficoltà. Questo è solo il punto di partenza, ne usciamo però più rafforzati e compatti che mai, senza individualismi e con un ottimo spirito di gruppo.

Oggi ci prendiamo un giorno di riposo, ma da domani saremo di nuovo al lavoro per consolidare e per rafforzare questo gruppo, ma soprattutto per proporre idee per rendere la nostra Senigallia ancora più bella, ma anche per opporci a ciò che invece non va. Un grosso in bocca al lupo al sindaco Maurizio Mangialardi, e un sincero GRAZIE a tutti voi.

Marta Torbidoni


da Forza Italia
Il direttivo del partito

 




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-06-2015 alle 14:10 sul giornale del 03 giugno 2015 - 1096 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aker


FB

02 giugno, 21:15
Va bene che a sentire i commenti del dopo elezioni hanno "vinto" sempre tutti, anche quelli che inevitabilmente hanno, invece, perso; ma se può considerarsi soddisfacente per FI aver racimolato appena un terzo dei voti del PDL nel 2010, allora siamo davvero alla fantapolitica...
L'unico dato chiaro mi pare sia che Senigallia è radicalmente di centro-sinistra, o sinistra-centro se si preferisce, e non c'è rimodulazione del centro-destra, o destra-centro anche qui, che riesca a far brecci nell'elettorato cittadino.
Ricordo un solo precedente rispetto a tale quadro: la candidatura di Marcantoni nell'ormai molto lontano 1998-99, ma anche qui una meteora in un cielo piuttosto fisso.

N.H.m.u.

03 giugno, 14:30
Commento sconsigliato, leggilo comunque