Controlli straordinari del territorio: arrestato un 47enne ai domiciliari

29/05/2015 - Capillari controlli da parte dei Carabinieri del Comando Compagnia di Senigallia. 10 pattuglie impegnate contemporaneamente in città e nei comuni limitrofi dalle 17:30 alle 23:00 che hanno eseguito posti di controllo e perquisizioni.

I posti di controllo sono stati eseguiti sulle principali vie di accesso a Senigallia all’uscita del casello autostradale, al Ciarnin, alla Cesanella, sull’Arceviese ma anche sulla Statale 16 a Marina di Montemarciano, a Casine di Ostra, al bivio Nevola di Corinaldo, a Belvedere Ostrense e ad Ostra Vetere in località Pongelli. Durante il servizio non sono giunte segnalazioni di furto o altre condotte illecite. Inoltre sono stati eseguiti controlli alle persone sottoposte alle misure alternative alla detenzione in carcere.

I dati derivanti dai controlli effettuati in senso generale sul piano della sicurezza: 138 persone identificate e controllate in banca dati, 118 veicoli controllati ed ispezionati; 14 contravvenzioni elevate al codice della strada per guida senza cinture di sicurezza, senza i dispositivi luminosi efficienti, per l’uso del telefonino alla guida.

Nel corso del servizio, tra l’altro, i Carabinieri della Stazione di Senigallia hanno proceduto al controllo di G.L. quarantasettenne del posto, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio per furto. L’uomo si era allontanato senza alcuna autorizzazione dalla propria abitazione e quindi non è stato trovato in casa. Dopo circa mezz’ora di ricerche, i Carabinieri di pattuglia, conoscendo le abitudini dell'uomo, hanno rintracciato il quarantasettenne nelle vie del centro. Stante la flagranza di reato l’uomo è stato arrestato per il reato di evasione dagli arresti domiciliari.

Ai primi di aprile, G.L. era stato arrestato a Corinaldo per furto di gasolio all’interno di un’azienda agricola. Il 20 maggio scorso per un furto all’interno dell’Ipersimply di Senigallia. Il 25 maggio, era stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri di Misano Adriatico per un furto ai danni della gettoniera di un autolavaggio. Il Tribunale di Rimini aveva convalidato l’arresto applicando nei suoi confronti, in attesa del giudizio, la misura cautelare degli arresti domiciliari. L’altro ieri, l’uomo è stato denunciato in stato di libertà dalla Sezione di Polizia di Giudiziaria del Tribunale di Rimini, in quanto si era recato al Tribunale di Rimini, a suo dire per prendere visione degli atti dell’arresto, allontanandosi senza alcuna autorizzazione dal luogo di detenzione. Venerdì mattina il tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto disponendo nuovamente la misura degli arresti domiciliari.





Questo è un articolo pubblicato il 29-05-2015 alle 16:24 sul giornale del 30 maggio 2015 - 1436 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aj9l





logoEV