"Artemisia e le altre", reading-spettacolo a cura di Amàrantos

29/05/2015 - L’Associazione di promozione sociale Amàrantos – Cerchio Interculturale donne per la pace propone a conclusione del suo anno di attività un reading-spettacolo dedicato alla figura di Artemisia Gentileschi, celebre pittrice del Seicento, prima donna ammessa all’Accademia delle Arti e del Disegno di Firenze, in un’epoca in cui la pittura era ancora dominio degli uomini.

“Artemisia e le altre”, è lo spettacolo che ha come protagoniste le donne dell’Associazione, guidate alla regia dall’attrice Roberta Biagarelli e dall’aiutoregista Erica Girolimetti. Il testo del reading è un adattamento da Corte Savella, dramma della scrittrice fiorentina Anna Banti. Lo spettacolo si terrà domenica 31 maggio alle ore 21.15 all'Auditorium San Rocco di Senigallia. Una successiva replica andrà in scena il 4 giugno, ore 21.15 al Villino Romualdo di Ripe di Tre Castelli, sede del Museo Nori De Nobili.

La due date sono inserite nel calendario delle iniziative "SE VUOI LA PACE PREPARA LA PACE", settimana per la promozione della cultura della pace organizzata dall'Università per la Pace delle Marche. Il progetto “Artemisia e le altre” è diretto a tutte le donne pronte ad incontrare se stesse e il proprio modo d’essere in un viaggio interiore. Sembra che per agire nel mondo ed avere potere le donne debbano spesso assumere comportamenti maschili ma non è bene rinnegare la propria identità. L’uguaglianza infatti tra donne e uomini non è fare le stesse cose ma dare lo stesso valore alla peculiarità di ciascun genere. Né è bene trascurare le storie di vita delle donne migranti, come una tela la vita di ognuna, giorno dopo giorno, è tessuta e disfatta, ritessuta e ancora disfatta. Pesano i condizionamenti strutturali e culturali che in un processo di accoglienza ed integrazione non possono essere sottesi. Esiste però un dialogo interiore che risale all’Essere.

Ogni donna può divenire il personaggio principale nell’intreccio rappresentato dalla storia della propria vita. Sul reading “Artemisia e le altre” si realizzerà un cortometraggio, curato dalla regista cinematografica Giulia Casagrande, racconterà le tante modalità dell’essere donna attraverso la pittura di Artemisia Gentileschi. Il corto verrà presentato il 25 novembre 2015. Roberta Biagiarelli Attrice-autrice teatrale e documentarista, fonda nel 2002 l’associazione culturale Babelia&C che costruisce progetti culturali per la produzione, ricerca ed interpretazione di temi sociali, storici e politici. È autrice ed interprete dei monologhi: A come Srebrenica (2006), Reportage Chenobyl, Falluja (Trilogia dei Luoghi Scomparsi) e di Resistenti, leva militare ‘926. Produce ed interpreta il documentario Souvenir Srebrenica (2006), nella cinquina dei finalisti al Premio David di Donatello 2007/sezione documentari, trasmesso da Rai Uno-Tg 1 speciale il documentario nel giugno 2011. Interpreta e co-produce La neve di giugno (2007), in onda nel 2009 su Rai Due - Palcoscenico per la trasmissione Palco e retropalco e in replica su Rai 5 il 25 aprile 2012. Nel 2011 realizza il road movie La Transumanza della Pace.

Nel 2015 realizza lo spettacolo ‘Figlie dell’epoca’. Erica Girolimetti È una docente di sostegno presso il liceo artistico di Fano. Ha conseguito due lauree presso l’Università di Bologna: una in “Lettere moderne” con una tesi sul drammaturgo contemporaneo Fausto Paravidino e una in “Discipline dello spettacolo dal vivo” con una tesi sul pubblico del teatro. Ha praticato l’attività teatrale come attrice della Compagnia dell’Improvvisa, diretta da Francesco Aceti e ha partecipato alla realizzazione di varie conferenze-spettacolo sulla Commedia dell’arte.

Ha studiato la pratica teatrale con vari maestri, tra cui: Fabrizio Bartolucci e il team del Laboratorio linguaggi di Fano, Giovanni Balzaretti e Andrea Cavarra del Teatro agricolo, Oscar De Summa, Urana Marchesini (acrobatica teatrale), Gabriele Ferrari (drammaturgia), Vito Minoia e Roberto Mazzini (Teatro Forum), Lydia Monin (teatro danza) ed altri. Il Cerchio Interculturale Amàrantos, donne per la pace, si apre alla cittadinanza per la promozione sociale della donna, attraverso una serie di eventi culturali e manifestazioni artistiche, svolte in collaborazione con professionisti delle arti, della musica, della danza e dei linguaggi espressivi, presenti nel nostro territorio, per favorire la riflessione sui temi legati all’educazione, alla conoscenza e al rispetto tra le diverse culture. Attraverso l’arte del suono e del canto nella musica e l’intensità del gesto nella danza l’Associazione vuole offrire uno sguardo sul ricco panorama culturale e musicale di diverse aree del mondo.

Nato come gruppo interculturale, che si è espresso attraverso la messa in scena di Reading in collaborazione con la Scuola di Pace del Comune di Senigallia, il gruppo si è poi costituito come realtà associativa a partire dal settembre 2013, proponendosi come Associazione di Promozione Sociale dei diritti umani per un’etica transculturale. L’Associazione collabora con la Scuola di Pace “V. Buccelletti”, con l’Assessorato alla Cultura e con l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Senigallia. È iscritta all’Associazione Regionale Università per la Pace, alla cui progettazione partecipa attivamente.

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2015 alle 12:34 sul giornale del 30 maggio 2015 - 679 letture

In questo articolo si parla di arte, spettacoli, Associazione Artistica Artemisia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aj8O