Paradisi: "Dalla rassegnazione all’azione: il segreto di una svolta civica"

roberto paradisi 28/05/2015 - Le “rivoluzioni” democratiche si fanno con la matita. Mi appello ai rassegnati: a quelli che non votano da anni e mi appello agli elettori storici del Pd, stanchi di un’Amministrazione che ha dimenticato il bene comune per coltivare potere personale o sogni narcisistici.

Serve una pausa, un cambio di passo. Una nuova esperienza ed una nuova visione della città può uscire dalle urne di domenica. Il nostro appello è rivolto agli astenuti di ieri e a chi ha creduto in un’idea sociale e progressista che il Pd ha però disatteso. La nostra coalizione, guidata da “Unione Civica” con il nostro capolista Luigi Rebecchini, ha un grande progetto che scompiglia la politica partitica e clientelare. Inizieremo da una vera e propria “rivoluzione copernicana” invertendo il modo di intendere la pubblica amministrazione.

Noi partiremo dalle reali possibilità del cittadino. Per questo vogliamo abbassare tutte le tasse, ormai diventate insostenibili, e mettere a “dieta” il bilancio. Realizzeremo ciò che sarà possibile con le risorse di cui disporremo senza “tosare” i concittadini. Ed inizieremo a investire, non già sulle consulenze, sulle spese inutili e dannose (650 mila euro per una pista ciclabile sul Misa) o sulle dazioni clientelari, ma sulla manutenzione ordinaria delle strade, dei marciapiedi, delle fognature, sulla sicurezza idrogeologica. E lanceremo, a costi sopportabili, nuove forme di turismo accedendo, in un connubio tra sport e turismo, al credito sportivo per realizzare nuovi impianti e mettere in sicurezza quelli esistenti. In urbanistica garantiremo più chiarezza, più facoltà e meno divieti.

Avremo meno soldi da spendere per i consulenti amici e più soldi per il sociale. Per fare tutto questo occorre serietà e professionalità. Noi l’abbiamo, perché non viviamo di politica. Ed occorre uscire dalle ottocentesche logiche ideologiche e di partito. Per questo gli astenuti di ieri e gli elettori del Pd delusi dai personalismi e dalle lotte di potere hanno una grande possibilità di riscatto: l’azione del voto contro la rassegnazione dell’inerzia.


da Roberto Paradisi
candidato sindaco- Unione Civica




Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 28-05-2015 alle 17:05 sul giornale del 29 maggio 2015 - 647 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, politica, senigallia, Unione Civica, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aj57





logoEV