Incontro Ceriscioli-Mangialardi, patto di ferro per il fiume Misa e la sicurezza

26/05/2015 - Potete già iniziarlo a chiamare il “Patto della Rotonda”. È quello stretto questa mattina tra il candidato governatore Luca Ceriscioli e il candidato a sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, in vista del dopo elezioni, per sbloccare i progetti finalizzati alla messa in sicurezza del fiume Misa e dell’intera città di Senigallia.

“Siamo consapevoli – ha affermato Ceriscioli – che i cittadini di Senigallia non possono continuare a vivere nella paura. In questi mesi sono stati appaltati e realizzati importanti lavori per la messa in sicurezza del fiume, ma è chiaro che bisogna spingere sull’acceleratore per completare gli interventi e rispondere alle richieste di cui il sindaco di Senigallia si sta facendo da tempo promotore, dalle vasche di espansione al potenziamento degli argini, fino al dragaggio di alcuni tratti del fiume e della foce del porto. Progetti e risorse ci sono, le competenze anche.

La Regione Marche, che è l’ente proprietario del fiume, affiderà alla Provincia di Ancona l’esecuzione di questi lavori. Ciò che serve è una rapida semplificazione degli iter burocratici per procedere velocemente con gli appalti e mettere in sicurezza Senigallia”. “Con Luca siamo d’accordo su tutto – ha sottolineato Mangialardi – e sono certo che con lui alla guida della Regione esista la concreta possibilità di iniziare ad appaltare nei primi cento giorni del prossimo mandato quei lavori che Senigallia attende da tempo, per i quali, grazie al pressing dell’Amministrazione comunale sul governo, sono stati stanziati già dallo scorso ottobre quasi 9 milioni di euro, spesi fino ad oggi solo in parte. La serenità dei cittadini è più importante della burocrazia.

Con gli interventi realizzati fino ad oggi abbiamo fatto mettere in sicurezza le zone di Borgo Bicchia, Borgo Molino e Piano Regolatore. Ma altro ancora c’è da fare. Sono certo che Luca sarà l’interlocutore giusto per la nostra città, perché non ha solo le competenze e l’esperienza necessarie maturate durante gli anni in cui è stato sindaco di Pesaro, ma ha soprattutto la sensibilità del sindaco, vicino ai bisogni dei cittadini, delle comunità locali e delle amministrazioni che sono in prima linea per garantire il bene comune”.


dal comitato Maurizio Mangialardi
Candidato a Sindaco



Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 26-05-2015 alle 11:53 sul giornale del 27 maggio 2015 - 982 letture

In questo articolo si parla di maurizio mangialardi, politica, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajW5


Non dire quattro se non l'hai nel sacco!!!!!!!!!

Son tutti indaffarati...sembra quasi ci siano le elezioni...

Ho letto stamattina l'articolo sul corriere adriatico e sono rimasto basito, sembra quasi che dicano "o ci votate o di mettere a posto il fiume manco se ne parla".

A parte questo, pur capendo che per il pd le elezioni siano una seccatura, ma in democrazia ogni tanto capita, mi sembra singolare che abbiano steso un patto prima d'essere sindaco e presidente della giunta regionale.

Se fossi sospettoso controllerei eventuali brogli elettorali....

"La serenità dei cittadini è più importante della burocrazia"?

Bello slogan, peccato sia stato tirato fuori DOPO i morti e DOPO il centro storico sott'acqua.

Vede mangialardi, prima della nuova darsena, inaugurata non troppi anni fa, le barche a vela con deriva fissa entravano nel misa.

Strano che in pochissimi anni il letto del fiume si sia inalzato, alla foce, di oltre due metri.

Competenza? Non direi, direi negligenza.

p.s.:
Le condizioni per la serenità, egregio sindaco, si chiedono ai cittadini, non si suppone lei la conosca intuitivamente.

Negli interventi con gli alluvionati lei ha fatto scena muta, vendicandosi poi con un comunicato stampa il giorno dopo.

Ah, lei adesso non è "candidato a sindaco" (la a non ci va, peraltro), ma "sindaco" a tutti gli effetti.

Le consiglio di ripassare la grammatica base della lingua italiana.

Buon studio.