Il Movimento 5 stelle, quello dell’inizio, dov’è finito a Senigallia?

Beppe Grillo 26/05/2015 - Prendiamo atto che molti hanno memoria corta o fanno finta di non ricordarsi di coloro che a Senigallia, alcuni anni fa, hanno organizzato e rappresentato il Movimento 5 Stelle fino a condurlo all’inatteso, ma meritato, successo del 2013.

I valori del Movimento: democrazia dal basso, trasparenza, rigore nell’amministrare la cosa pubblica,una palingenesi politica in cui hanno creduto fermamente e in cui hanno messo la faccia, sono stati da noi interpretati quando altri ancora aspettavano di vedere se “conveniva o no” accodarsi alla compagnia. Da allora molti,soprattutto reduci da altri partiti o da vecchie storie personali, hanno cercato di rifarsi una verginità politica presentandosi come innovatori e castigamatti della politica spesso a casaccio e con superficialità.

E a Senigallia sono nati ben tre gruppi che portano lo stesso nome con qualche piccola variante!Alla prima prova seria della politica, quella delle attuali elezioni Amministrative, quei principi ispiratori e fondanti la nostra azione , si sono dissolti sotto i colpi dell’opportunismo personale e della competizione per primeggiare: tutti scrivono di essere quelli autentici, mentre quelli veramente “grillini” , come noi, sono stati accuratamente messi ai margini. Sono stati traditi gli ideali e i valori da cui siamo partiti: ora il riconoscimento politico viene dall’alto:non la gente – democrazia dal basso –ma da un fantomatico Staff anonimo che mette il sigillo, come i feudatari di un tempo che privilegiano parenti e amici.

E qui si scatena la bagarre a Senigallia, tra le diverse fazioni : il peggio dei vecchi partiti. E chi rivendicava con forza i principi della “democrazia dal basso “ e i nuovi valori della politica e del sociale, è stato emarginato. La cosa ci fa particolarmente male e la delusione è profonda per noi che abbiamo dato la spinta iniziale al Movimento in questa città . A poco a poco, siamo stati esclusi e il Movimento ,come dicevamo, si è frantumato per giochi e interessi personali di competizione politica. Ma noi rimaniamo fedeli alle origini e agli ideali del Movimento, testimoniando nella nostra città i principi della democrazia vera,quella che esprime la gente, della trasparenza e del rigore amministrativo, di un servizio disinteressato per migliorare le condizioni sociali e civili dei nostri concittadini.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2015 alle 19:22 sul giornale del 27 maggio 2015 - 1764 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajYt


Che se poi vogliamo andare alle origini del M5S basta googlare "Vday senigallia" e si trovano cose interessanti per chi vuol conoscere la storia del movimento a Senigallia. Allora vi fu un gruppo che organizzò 2 vday, 1 critical mass e altre cose. Se vogliamo guardare ai fatti e non al salto sul carro quello il vero primo gruppo M5S.

"....noi rimaniamo fedeli alle origini e agli ideali del Movimento.." ? "ex grillini esclusi dal movimento" ? Chi siete ? perchè non ci mettete la faccia e vi firmate ? Con sincero rispetto e credo anche nel vostro interesse, fateci capire chi siete, e non impersonalmente ! Così non và bene !!

io la faccia l'ho messa, sono stato l'iniziatore e primo organizer del meetup del 2007, un meetup che pur con difficoltà realizzo due splendidi eventi (il vday 1 e il vday 2) e il primo critical mass a Senigallia, non devo parlarne io ne parla la stampa del periodo. Credo la gente possa avere abbastanza intelligenza da scegliere chi si impegnò e si impegna, pur con tutti i limiti ma anche con umiltà a prima fare e poi proporsi.
Nel meetupM5S di allora c'erano come ci sono potenzialità, ottimi spunti, ottime iniziative ma anche limiti e errori, non negherò quelli né questi perché un movimento non deve essere una setta né una religione dogmatica.
Anche nel M5S ci sono i Casaleggio e gli attivisti, agli elettori INFORMATI DAVVERO la scelta con chi stare, a chi dare la fiduca, a chi dare la preferenza.

massimo giannini

27 maggio, 10:14
Che schifo!!!!!!!!pubblicano le critiche e i dissensi ma non l'accoglienza di Di Battista a Senigallia!!!!!!!!!!!

COREA DEL NORD?

lollo22

27 maggio, 10:39
Buongiorno, scrivo questo commento come non informato sui fatti e le piccole vicissitudini del M5S locale, ma come enorme simpatizzante del movimento.rnMi sembra proprio che questo articolo fatto in questo momento finale della propaganda elettorale sia veramente inopportuno. rnSe chi scrive ama veramente il movimento e non è un "boicottatore" assoldato dal partito che sappiamo, dovrebbe rendersi conto che a volte SI DEVE FARE UN PASSO INDIETRO.....cosa che personalmente in altri ambienti ho fatto e provato con piacere visto che chi è arrivato dopo di me ha dimostrato competenza è ci ha messo la grinta di chi comincia. Rendiamoci conto che tutti servono ma nessuno è indispensabile, altrimenti andiamo a fare la fine di tutti i politici attuali che della politica ne fanno un mestiere.

gasparinocarbonaro

27 maggio, 10:44
Si entra nel movimento per raggiungere due scopi fondamentali: Mandarli tutti a casa e difendere ad oltranza l'ambiente e il bene pubblico; tutto il resto non conta niente e uno vale uno significa che uno non vale niente e può essere tranquillamente sostituito come si fa con un paio di calzini.Se non si è d'accordo qualcuno pensa di valere un cincinino di più.

Gli "ex-grillini esclusi dal movimento" cosa sarebbero?

Allora pubblicate pure "quelli che da piccoli giocavano con i trenini lima".

Che cosa intendete come "democrazia dal basso"?

E' importante stabilire un concetto basico:

Bisogna essere intelligenti, prima di parlare.

Se gli esclusi, per motivi personali, criticano un movimento che li ha buttati fuori (se fossero rimasti dentro dubito ampiamente lo avrebbero criticato) non comprendendo e tirando sempre in ballo sta "democrazia dal basso" vuole dire non solo che sono poco intelligenti, ma permalosi e anche poco istruiti.

Ho partecipato a una riunione, quello che mi aveva stupito e che ci fossero delle proposte ridicole e addirittura delle amicizie con dirigenti del pd. E sta gente non andava buttata fuori?

Una critica anche ai redattori di vs:

E' abbastanza chiaro che state cercando di portare al ballottaggio paradisi e mangialardi, disinnescando, come hanno fatto le tv nazionali, M5S, unica reale opposizione nel paese.

Abbiamo capito, senza particolare difficoltà, che vi lavate le mani della reale informazione, ad esempio mandando un giornalista nei comizi, e preferite pubblicare i "comunicati stampa" di chiunque.

Figuriamoci, "ex grillini esclusi dal movimento", ma fatemi il piacere.

Faccio una copia di quanto ho appena scritto, giusto per evitare non venga pubblicato ed, eventualmente, segnalarlo in seguito.

Auguri.

Ma se uno vale uno perché Casaleggio è nel CDA M5S?
mi ricorda un racconto di Orwell, la fattoria degli animali che consiglio vivamente a tutti quelli che si fanno sedurre dai nuovi populismi in cui l'ideale rivoluzionario alla fine era tradito con la frase "tutti gli animali sono uguali ma alcuni animali sono più uguali degli altri", il racconto era una acerrima critica del sistema sovietico e di come avesse tradito le aspirazioni iniziali di uguaglianza e equanimità ma vale anche per altri esperimenti. Leggetelo tutti prima di votare, non c'è solo il blog o le scie chimiche per aprire la mente.

radom Utente Vip

28 maggio, 21:27
Sapete dove sono finiti? In altre liste per le amministrative!

il mio primo commento sul blog di Grillo, datato 2005 - qualcosa vorrà dire... buona riflessione
(commento n. 12)
http://www.beppegrillo.it/m/2005/11/parlamento_casi_1.html