A Senigallia, le associazioni amiche degli animali si incontrano, per parlare della nuova legge regionale

24/05/2015 - A Senigallia, città Dog Friendly, le associazioni amiche degli animali si incontrano, con Gianluca Busilacchi, per parlare della nuova legge regionale.

In Italia sono più di 60 milioni gli animali da compagnia che gli italiani tengono in casa. Una cifra che vede il 92% della popolazione affermare che cani e gatti sono considerati membri della famiglia a sottolineare il forte legame affettivo che si instaura tra uomo e animale. Il 70% delle persone è convinta che avere un animale da compagnia serve a vincere solitudine e nefrosi. Dati importanti che sono stati al centro dell'iniziativa che si è svolta a Senigallia, organizzata dalle Associazioni marchigiane amiche degli animali che si sono incontrate per fare il punto della situazione regionale alla luce della nuova legge in materia.

Presente come relatore Gianluca Busilacchi, che da presidente della Commissione Sanità della Regione ha seguito in prima persona la predisposizione a l'attuazione delle nuove norme. “L'ambito legato agli animali – ha detto Busilacchi – è considerato spesso come la cenerentola della politica mentre invece ritengo importante che sia necessario trovare uno spazio adeguato a questo tema, non relegato ad un settore ma inserito nel discorso più ampio del rispetto dell'ambiente e del rapporto che esiste tra questo, l'uomo e gli animali che insieme lo vivono.”

La nuova legge detta norme precise contro lo sfruttamento degli animali, il divieto di competizioni che possano arrecare loro danno, il divieto di tenere animali legati alla catena, regole precise per i canili e per gli ambienti in cui gli animali sono tenuti, la promozione delle adozioni. Tutto frutto di un lungo percorso di ascolto e confronto tra associazioni e Commissione regionale. Il convegno è stato organizzato a Senigallia per l'interessante progetto che vede questa città essere “Dog Friendly”, amica degli animali.

Iniziativa portata avanti dalla associazione Sguinzagliati la vede oggi essere pronta a ospitare, in hotel, bar, ristoranti, stabilimenti balneari e altri luoghi pubblici, persone con animali al seguito cui dedicare cure e attenzioni speciali. Un aspetto che sicuramente avrà, proprio per le cifre sopra dette, una importante ripercussione sull'offerta turistica che questa perla dell'Adriatico, anche grazie all'aiuto degli amici dell'uomo, potrà dare nella imminente stagione estiva.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2015 alle 16:54 sul giornale del 25 maggio 2015 - 413 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajSv


angelo pagliarani

24 maggio, 19:05
qual'è la nuova legge regionale?




logoEV