Approvazione variante, Mangialardi: “Risposte concrete a riqualificazione alberghiera e consumo zero del territorio”

Edilizia, urbanistica, progettazione, progetto 22/05/2015 - Il consiglio comunale ha approvato nel corso della sua ultima seduta uno strumento urbanistico di grande importanza che dà subito risposte a tutta la comunità nell’ordine di tre principali aspetti: il miglioramento dell’offerta turistica, la promozione di un piano comunale per l’Edilizia Residenziale Sociale e l’Edilizia Residenziale Pubblica, la riduzione del consumo del suolo.

La variante, infatti, un vero e proprio investimento nel settore produttivo-turistico, metterà le strutture alberghiere nelle condizioni di riqualificarsi per rispondere al meglio alle richieste del mercato ed essere competitivi senza consumare nuove porzioni di suolo.Non meno importante, è la risposta che la stessa variante dà al fabbisogno abitativo e al diritto alla casa. La sua approvazione ci ha permesso di trasformare da edificabile ad agricolo 130 ettari di terreno e programmare, attraverso il Piano comunale per l'ampliamento delle costruzioni dedicate all’edilizia residenziale Sociale e all’Edilizia Residenziale Pubblica, 150 appartamenti tra edilizia sociale e pubblica.

Un grande ringraziamento al presidente della commissione Urbanistica, Infrastrutture e Lavori pubblici Giulio Donatiello e al presidente del consiglio comunale Enzo Monachesi per l’importante lavoro che ha portato a questo risultato così rilevante per il futuro di Senigallia.

Rispetto alla minoranza che ha abbandonato l’aula al momento del voto ho poco da dire. Rilevo solo che quando ci sono da dare risposte alla città, l’opposizione sceglie sistematicamente di sollevare immotivatamente un polverone di polemiche, anteponendo il proprio tornaconto elettorale agli interessi della città.

L’iter della pratica è stato completamente istruito e discusso dall’organo istituzionale uscente. Approvarlo, dunque, come con grande responsabilità e senso delle istituzioni abbiamo fatto, non solo era un dovere etico, ma un obbligo, visto che a luglio avremmo rischiato la scadenza dei tempi previsti dalla legge e la vanificazione del lavoro fatto.

Purtroppo, e lo dico con rammarico, un’opposizione priva di argomenti e buona solo trasformare tutto in “carne da cannone” per la campagna elettorale nuoce alla vita democratica di Senigallia.

Tuttavia, non sarà ciò a fermare il buon lavoro fatto da questa Amministrazione comunale che, con competenza e puntualità, si è dimostrata capace di rispondere ai bisogni sociali dei cittadini, di porre le basi per rendere sempre più competitive le imprese locali, di tutelare l’ambiente e il territorio. Queste sono le tre direttrici su cui continueremo rigorosamente a muoverci nei prossimi cinque anni, dando continuità al nostro progetto di città: la città di tutti.


dal comitato Maurizio Mangialardi
Candidato a Sindaco



Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 22-05-2015 alle 17:45 sul giornale del 23 maggio 2015 - 961 letture

In questo articolo si parla di maurizio mangialardi, politica, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajOk


La mia è solo una domanda:
Il candidato Paradisi scrive che oltre alle abitazioni sono previsti dei centri commerciali-direzionali sulla statale sud. Lei Signor Sindaco su questo articolo non ne parla. Chi dice la verità? Grazie.
Leonardo Maria Conti