Il Pd e il progetto "cultura" per il prossimo quinquennio

21/05/2015 - Alla cultura si deve attribuire il ruolo di asse trasversale dello sviluppo. Il valore culturale permea tutti i motori di sviluppo economico e sociale.

  Si riparte e si prosegue dal lavoro già svolto dall’Amministrazione nei cinque anni trascorsi, confermando la prosecuzione di iniziative ormai consolidate e di grande qualità.

Senigallia città della fotografia.
Si continuerà a diffondere l’immagine di Senigallia “città della fotografia “a livello nazionale ed internazionale. Questo porterà a Senigallia non solo un arricchimento culturale ma anche un aumento del turismo legato a questa arte, soprattutto con un carattere internazionale. È una straordinaria opportunità, in questo senso, il Progetto Fondazione Città di Senigallia/Museo d’Arte Moderna/convenzione Comune-Fondazione.

Il patrimonio di Giacomelli.
Utilizzare le opere del fotografo Senigalliese non solo per una mostra permanente, ma anche creare mostre in altre città italiane ed estere. Questo prestito di opere potrebbe porterebbe ad uno scambio culturale e benefici anche a livello economico per l’area culturale della nostra città.

La Biblioteca Antonelliana “la Cittadella dei Saperi e dei nuovi linguaggi”
La Cittadella dei Saperi dovrà continuare ad essere sempre l’agorà culturale della città, dei cittadini tutti, dove cultura tradizionale, nuovi linguaggi informatici comunicazione delle conoscenze, dialogo, ascolto confronto culturale trovino il proprio luogo naturale, dinamico e propulsivo. La Biblioteca Antonelliana dovrà continuare a caratterizzarsi come polo culturale sede di rassegne e presentazione di libri, realizzando anche iniziative per far conoscere e valorizzare il prezioso materiale storico conservato nell’Archivio.

“Museo Diffuso”
Il progetto che ha preso avvio nel 2010 con il collocamento di QR CODE in luoghi di qualità storica, sviluppato in seguito con la collocazione delle paline informative con codici di lettura on line nell’intero centro storico, continuerà, sulla scia delle Grandi Mostre, “La Grazia e la luce” e “Lacrime di smalto”.

Cultura e Turismo
La Rotonda a Mare, come simbolo del turismo a Senigallia e nelle Marche, si è andata sempre più caratterizzando come luogo ideale e vetrina per rappresentare le eccellenze del territorio, per ospitare le più significative espressioni culturali, prestigiosi convegni, concerti, per l’intrattenimento di qualità e per attività espositive e promozionali: una location da tutti ambita, che continuerà ad essere sempre più valorizzata e resa protagonista del binomio turismo-cultura.







Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 21-05-2015 alle 09:52 sul giornale del 22 maggio 2015 - 384 letture

In questo articolo si parla di politica, pd Senigallia, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajIt