Corinaldo: festeggiamenti in casa dell'ASD Calcio a 5

21/05/2015 - Dopo quelli avvenuti il 13 marzo nel palazzetto di casa davanti agli oltre 500 tifosi, sabato scorso festa promozione in piazza del Cassero con tutta la cittadinanza.

Una giornata iniziata con un'amichevole tra la squadra che ha raggiunto lo storico traguardo della promozione nella serie B nazionale e quella che dieci anni fa traghettò la società dalla serie C2 al massimo campionato regionale di C1.

Conclusasi la partita (vinta soltanto ai rigori dal Corinaldo C5 attuale), tutti in Comune dove il sindaco Matteo Principi ha accolto squadra e staff tecnico.
“ Complimenti a chi rappresenta la società ovvero al presidente Luca Bucci che ha saputo scegliere persone giuste per costruire e andare avanti; quando ci sono principi, valori, rapporti veri tutto diventa automatico. Quando c'è organizzazione, professionalità, valori e impegno, e non è scontato, i risultati arrivano. Auguro alla società di andare avanti nel percorso.- le prime parole del sindaco corinaldese. “In particolare vorrei ringraziare chi ha coordinato questa squadra, Max (mister Tinti, ndr) sei un vero leader, riesci a trascinare chiunque con il tuo entusiasmo. Grazie anche ai giocatori, osservarvi in campo è una sensazione fantastica, il tempo scorre durante le vostre partite, dispiace quando finiscono. Questa società dà vita allo sport vero, quello sentito, quello che forma le persone, le fa crescere. Siete un modello sano, un esempio per i giovani e per tante realtà sportive”.

Il presidente Luca Bucci: “Un clima di emozioni, perchè hai la consapevolezza di aver di fronte delle persone unite da un filo conduttore che poi è la nostra forza. Oggi è la nostra festa, è il coronamento di una stagione di grande sport, pulito, emozionante. Nel 2002 ( nel 1998 nasce ufficialmente il calcio a 5 corinaldese con l'Acli Corinaldo, ma è nel 2002 l'entrata in campo del  presidente Bucci e del nuovo nome ASD Calcio a 5 Corinaldo, ndr) s'è formata una grande squadra, squadra che ha sempre adottato un comportamento lineare, retto, dando vita a una storia di crescita continua. Un gruppo di uomini prima, giocatori poi. Sono onorato di rappresentare queste persone”.

Mister Massimo Tinti: “E' stato un percorso lungo e travagliato, ma sempre coerente. Ci sono state giornate amare come i campionati persi al fotofinish (2010, 2014, ndr), ma lì si è formata la solidità della squadra, da lì la voglia di creare qualcosa che venisse ricordato. Dal prossimo anno (serie B nazionale, ndr) verrà presentato un nuovo modo d'intendere il calcio a 5, ma abbiamo persone che conoscono i propri limiti, ma hanno la volontà di superarli. “Corinaldo Calcio a 5 un percorso in movimento”, così voglio definirlo e ricordarmelo”.

Dopo i ringraziamenti e i ricordi la consegna di una targa da parte del primo cittadino a Massimo Tinti per ringraziarlo dei risultati ottenuti sul campo e non (il prossimo anno non siederà sulla panchina “nazionale”). A sua volta, la società ha omaggiato il sindaco del gagliardetto e di un pallone con le firme di tutti i protagonisti di questa splendida annata. Poi tutti in piazza a concludere la serata.

 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2015 alle 15:57 sul giornale del 22 maggio 2015 - 381 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, corinaldo, calcio a 5

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajJI





logoEV