Volpini sulla visita di Spacca all'ospedale: 'Il servizio sanitario non deve essere subordinato ai tagli'

fabrizio volpini 20/05/2015 - Ieri (martedì-ndr), visitando l'ospedale di Senigallia, il signor Spacca - autocelebrandosi per aver "fatto crescere la sanità" ?!? - ha lodato le competenze e i risultati di quello stesso personale messo a rischio dal suo riordino, mirato principalmente, a suo dire, a sanare il bilancio.

Peccato che quei risparmi, disseminati peraltro in modo sproporzionato sul territorio, siano stati fatti anche grazie alle maggiori spese dei tanti cittadini marchigiani che sono stati costretti a rivolgersi alle strutture private o a curarsi fuori dalle Marche, arricchendo le casse di altri sistemi regionali.

La cattiva organizzazione, le interminabili liste di attesa, e non solo la mancanza di fondi - oltre ad impoverire il servizio ai cittadini - ha obbligato il personale sanitario (spesso insufficiente) a turnover stressanti, che rischiano inoltre di compromettere la qualità delle prestazioni. Noi pensiamo che il servizio sanitario debba avere al centro i cittadini, e non essere subordinato ai tagli, soprattutto quando possono essere mitigati. Fase uno (risparmio) e fase due (investimento) vanno fatti contemporaneamente e non attuando la prima subordinando, guardacaso , la seconda alla propria rielezione.

Se l'ex governatore avesse praticato almeno alcune delle misure annunciate quando si era candidato per il centrosinistra con cui era stato eletto (quali ad esempio la de-ospitalizzazione di molte patologie ed un rafforzamento della medicina territoriale) non ci troveremmo in queste condizioni. In tema di diritto alla salute i tagli non possono che essere l'extrema ratio e sicuramente non possono  costituire motivo di vanto.

Impedire la riconferma del signor Spacca, da appena 25 anni in Regione, e della sua gestione poco illuminata, costituisce il risparmio più grosso che possiamo augurarci per le Marche.


da Comitato elettorale per Fabrizio Volpini




Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 20-05-2015 alle 16:22 sul giornale del 21 maggio 2015 - 650 letture

In questo articolo si parla di sanità, fabrizio volpini, politica, senigallia, elezioni regionali, Comitato elettorale per Fabrizio Volpini, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajGA


FB

20 maggio, 18:41
Il Signor Spacca, come lo chiama il Dr Volpini, non è stato artefice dell'attuale situazione della sanità locale durante un regno monarchico - effettivamente molto poco illuminato - ma con l'appoggio sostanziale del partito di maggioranza in Regione, ovvero il Partito Democratico con il quale si candida l'esponente di questo articolo. Memoria a brevissimo termine o eccesso di disinvoltura? Ad ognuno la propria opinione.

Commento modificato il 20 maggio 2015

Ho letto da qualche parte che l'Assessore Regionale alla Sanità è un certo Mezzolani del PD. Spacca da solo poteva fare ben poco. Diciamo pure che il Pd senigalliese in primis il Sindaco,
non ha fatto nulla per salvaguardare l'ospedale cittadino e potenziarlo. Invece sta succedendo che presto dovremo andare a Jesi e Fabriano per curarci. Vedere la pagliuzza nell'occhio di Spacca
e non il vostro TRAVE mi sembra ingeneroso.