Riforma della scuola: una mozione dalla Fagnani

Scuola generico 19/05/2015 - L’Assemblea dei lavoratori dell’Istituto Comprensivo Senigallia Centro Fagnani, riunita il giorno 13 maggio 2015, respinge con forza la proposta di riforma della scuola del Governo.

Al di là della giusta e dovuta stabilizzazione dei precari – pur insufficiente – non è accettabile la concentrazione delle decisioni nelle mani dei presidi ai quali viene attribuito il potere di scelta dei precari e della loro immissione in ruolo. Non è accettabile la contrapposizione tra docenti di serie A e di serie B. Saranno valutati anch’essi dai dirigenti – chissà con quali criteri?!- generando dinamiche competitive tra operatori che svolgono lo stesso lavoro.

Non è accettabile l’aumento dei finanziamenti alle scuole private né quello alla scuola pubblica da parte dei privati. Da troppi anni il nostro Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro è bloccato, da troppi anni non si investe seriamente sulla innovazione e sulla didattica. Se si vuole favorire la crescita della scuola, si cominci da lì, valorizzando il personale, sostenendo il lavoro collegiale e la formazione professionale libera e gratuita; finanziando la ricerca e l’innovazione della didattica. Sollecitiamo TUTTI alla mobilitazione nelle forme più diverse: blocco degli scrutini, flash mob, invio di e mail a parlamentari e candidati alle prossime elezioni.

Approvata a larghissima maggioranza, con un voto contrario e due astenuti. La mozione sarà inviata alle rsu degli altri istituti, ai sindacati, agli uffici scolastici provinciale e regionale, al ministro dell’Istruzione, alla Dirigente di Istituto, alla stampa, e diffusa attraverso i social network.
 

La Rsu dell'Istituto Comprensivo Senigallia Centro - Fagnani
Antonella Vento
Luciano Montesi
Marilena Andreolini

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2015 alle 10:14 sul giornale del 20 maggio 2015 - 416 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, rsu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajBC





logoEV