Comitato alluvionati Misa: lettera aperta ai candidati sindaco

alluvione a senigallia 19/05/2015 - Il prossimo 31 maggio si procederà alle elezioni del sindaco e del consiglio comunale , pertanto in qualità di cittadini colpiti da anni da alluvioni dovuti alla rottura degli argini del Fosso Sambuco e del Fiume Misa chiediamo ai Candidati Sindaci di porre tra le priorità del prossimo quinquennio di rendere sicuro il nostro territorio dal punto di vista idraulico.

-MANUTEZIONE STRAORDINARIA E DRAGAGGIO FIUME MISA E FOSSO SAMBUCO
Pertanto riteniamo che non sarà sufficiente la realizzazione delle vasche di espansione , se contestualmente non si provvederà , ovviamente in tempi brevi , ad una manutenzione dell’ asta fluviale del Misa dalla foce fino alla confluenza con il Nevola , in quanto le rotture degli argini sono state riparate , ma sono necessari lavori di consolidamento degli argini e delle banchine(vistosamente lesionate dalla corrente del fiume) e dragaggio della foce.

PROTEZIONE CIVILE
- necessità di riorganizzarla a seguito degli eventi del 3 maggio 2014 , in quanto e’ notevolmente allargata la zona a rischio e necessita(come previsto dal piano comunale di evacuazione) di esercitazioni.

Ovviamente sappiamo che concorrono alla SICUREZZA DEL RISCHIO IDRAULICO anche altri enti quali la Provincia,Autorità di bacino,Regione(ognuno con specifiche competenze e mansioni) ma chiediamo che il Sindaco in qualità di massima autorità locale in materia di protezione civile debba difendere i suoi cittadini ed i loro beni .





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2015 alle 10:11 sul giornale del 20 maggio 2015 - 446 letture

In questo articolo si parla di attualità, misa, comitato alluvionati Misa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajBx