Ciccioli: stucchevoli le dichiarazioni della sinistra sulle violenze al comizio di Salvini

Carlo Ciccioli 19/05/2015 - Non riesco a capire come il Sindaco uscente Mangialardi, che si mostra sempre uomo all’apparenza moderato e di bon-ton, non si senta in grande imbarazzo con i compagni di strada che si è scelto.

La presenza e l’attività del suo assessore Simone Cesaroni e dei consiglieri Carlo Girolametti e Enrico Pergolesi di contestazione al comizio di Salvini e del candidato Sindaco Paradisi concretizzatesi con il lancio di uova, pigne, fumogeni e, alla fine, anche una bomba carta indiscriminatamente contro i partecipanti alla manifestazione è motivo di vergogna per chiunque.

Altroché proteste per uno schieramento eccessivo di forze dell’ordine! Se non ci fossero state sicuramente ci sarebbero stati feriti, probabilmente da entrambi le parti. Mangialardi deve condannare ed immediatamente prendere le distanze dalla lista di “Città Futura” e dai suoi esponenti che evidentemente non disdegnano dal compiere atti violenti riproponendo il clima deprecabile e sanguinario degli anni di piombo. La storia non torna indietro, espelliamo dalla storia i cattivi maestri che promuovono intolleranza, aggressioni e negazioni dei diritti degli avversari politici.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2015 alle 18:11 sul giornale del 20 maggio 2015 - 1563 letture

In questo articolo si parla di carlo ciccioli, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajDl


Commento modificato il 19 maggio 2015

In Inghilterra si potrebbe liberamente tradurre "after the fireworks" (dopo i fuochi) perche' sono passati un bel po' di giorni dagli eventi.
In ogni caso e' risultato chiaro che Pergolesi e Ceresoni nulla hanno a che spartire con i contestatori violenti a cui si riferisce il comunicato.
Non mi esprimo su Carlo Girolametti perche' non so dove fosse, ma non ce lo vedo a lanciare ortaggi in giro.

Continua la mistificazione di fatti e comportamenti degli esponenti di Città Futura, che non sono mai esistiti; la verità è nota a tutti ma non a chi Politicamente ha argomentazioni politiche fragili e ricorre, come fa Salvini in ogni suo intervento, alla pura propaganda strumentalmente falsa anzichè occuparsi di problemi veri.

Ma per favore, ancora con questa storia? Siete ridicoli e per niente vittime. Se invitate Salvini vuol dire che non avete argomentazioni e quindi la buttate in casciara. Per chi vuole essere il sindaco di tutti i cittadini un passo falso e nella direzione diametralmente opposta.




logoEV