La biologa senigalliese Silvia Falcinelli alla finale nazionale di FAMELAB, a Expo 2015

18/05/2015 - Microfono, palco e tre minuti per spiegare un tema scientifico in maniera semplice e accattivante a chi è profano della scienza. Questo è FameLab, la competizione internazionale per giovani ricercatori con il talento della comunicazione, ideata nell’ambito del Cheltenham Science Festival e promossa a livello internazionale dal British Council in oltre 20 Paesi nel mondo.

Dalla prima edizione del 2005 a oggi sono oltre 2.000 i concorrenti che hanno partecipato a FameLab. L’edizione 2015 è iniziata con le selezioni locali svoltesi presso le Università di Bologna, Perugia, Ancona, Trieste, Padova, Genova e Napoli. In ogni città sono stati selezionati i due migliori concorrenti che sono entrati a far parte del gruppo dei 14 finalisti che hanno avuto l’opportunità di frequentare la FameLab Masterclass, un workshop di formazione in comunicazione della scienza a Perugia dal 10 al 12 aprile scorso con il conduttore della BBC Quentin Cooper.

Il workshop ha dato la possibilità ai 14 candidati di prepararsi al meglio per la finale nazionale di Famelab, svolta il 9 maggio al Conference Center di Expo di Milano. Due le marchigiane che sono volate alla finale di FameLab a Milano: la selezione regionale ha infatti decretato vincitrice la senigalliese Silvia Falcinelli, Dottore di ricerca in Biologia e Ecologia Marina, con il tema riguardante “le molecole chimiche che regolano la felicità”, seconda classificata l’ascolana, Lucia di Vittori, dottoranda dell’università di Agraria di Ancona con il tema relativo alle proprietà nutraceutiche delle fragole. A Milano, il 9 maggio scorso, i 14 concorrenti hanno partecipato alla semifinale durante la quale, una giuria attenta, ha decretato i migliori 7.

Silvia Falcinelli si è classificata tra i 7 finalisti conquistando la giuria con il tema “la chimica del bacio: perché durante un bacio sentiamo le farfalle nello stomaco, ci batte forte il cuore e chiudiamo gli occhi?”. A presentare la semifinale della mattina del 9 maggio il comunicatore scientifico e giornalista Stefano Sandrelli. Nel pomeriggio dello stesso giorno si è svolta la finale condotta dal giornalista Federico Taddia, durante la quale è stato decretato il vincitore nazionale di FameLab Italia 2015, Luca Perri con il tema dal titolo “La fallibilità della comunicazione scientifica”. Luca Perri rappresenterà l’Italia e sfiderà poi i concorrenti degli altri 26 paesi a Chelthenam nel giugno 2015. A giudicare i 14 semifinalisti e i successivi 7 finalisti, una giuria d’eccezione composta da Enrico Alleva (Etologo – Istituto Superiore di Sanità), Marina Carpineti (Fisica – Università degli Studi di Milano), Max Judica Cordiglia (Regista) e Antonio Orlando (vice direttore Class).

La fase finale di FameLab Italia 2015 si è avvalsa della media partnership di Nautilus, programma di Rai Cultura, condotto da Federico Taddia, in onda su Rai Scuola dal lunedì al venerdì e su Rai Due il sabato e la domenica mattina. Le telecamere di Nautilus hanno seguito i concorrenti durante l’intera giornata del 9 maggio a Milano, per raccontare la seminifinale e la finalissima di Expo in ogni istante. In attesa di rivedere le performance dei finalisti, che verranno trasmesse su rai cultura tra circa due settimane, ecco la photogallery dei 7 finalisti nazionali, immagini catturate durante le loro esibizioni a Expo e un video amatoriale sulla chimica del bacio per capire quindi perché durante un bacio sentiamo le farfalle nello stomaco, ci batte forte il cuore e chiudiamo gli occhi!

https://www.flickr.com/photos/famelab_italia/17301554888/in/album-72157652166090590/

https://www.youtube.com/watch?v=WVPKDeyDHaQ





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2015 alle 10:54 sul giornale del 19 maggio 2015 - 823 letture

In questo articolo si parla di cultura, redazione, expo 2015

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajyq