Regionali, i Verdi senigalliesi sostengono Simone Ceresoni

simone ceresoni| 16/05/2015 - I Verdi senigalliesi non sono scomparsi, hanno scelto, da cinque anni a questa parte, di portare la loro storia e la loro progettualità dentro La Città Futura. L’ambizione è quella di costruire, localmente, ma non solo, un soggetto politico ecologista e di sinistra, ritenendo le due questioni, quella ambientale e quella sociale, inscindibili: non si esce dalla crisi puntando sullo sviluppo sfrenato e sul consumo senza limiti, non si esce dal tunnel dell’esaurimento delle risorse e del cambiamento climatico se non attraverso una politica dei beni comuni, una più equa distribuzione della ricchezza e la consapevolezza che le risorse del pianeta sono limitate.

Radicalismo nei princìpi e nei valori e concretezza e pragmatismo dell’azione politica sono le coordinate che hanno contraddistinto l’impegno programmatico de La Città Futura e l’impegno amministrativo di Francesca Paci e di Simone Ceresoni.

A Senigallia ciò è stato possibile con le ultime giunte di centrosinistra, in ragione di un programma fortemente connotato in senso sociale e ambientale.
Diversa è la situazione per ciò che riguarda la Regione, i Verdi senigalliesi si sono trovati  all’opposizione della giunta Spacca, non condividendo il coinvolgimento in essa dei Verdi regionali, maturato a suo tempo in maniera dirigistica.

Per tutti questi motivi non vi è alcuna contraddizione tra la partecipazione a Senigallia a una coalizione di centrosinistra e l’aver scelto di sostenere la candidatura di Simone Ceresoni con Altre Marche – Sinistra Unita, lista alternativa alle politiche, a tutt’oggi indistinguibili, di Spacca e Ceriscioli.
Altre Marche è un progetto di sinistra nuova, unitaria, pluralista e inclusiva, che sa guardare oltre i partititi che l’hanno promossa e che ha tutte le carte in regola per diventare punto di riferimento di una sinistra diffusa.

Se sarà eletto Simone Ceresoni sarà quasi sicuramente l’unico vero ambientalista a sedere sui banchi del Consiglio Regionale. Valutino perciò gli ecologisti senigalliesi e marchigiani l’importanza di questa possibilità.
In sintesi: per la Regione i Verdi di Senigallia danno indicazione di voto per Altre Marche - Sinistra Unita  e  preferenza a Simone Ceresoni.





Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 16-05-2015 alle 15:14 sul giornale del 18 maggio 2015 - 618 letture

In questo articolo si parla di verdi, simone ceresoni, politica, senigallia, verdi senigallia, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajvr


Contro il Pd in regione, con il Pd a Senigallia.
Idee chiare questi.




logoEV