Girolametti: 'E io chiedo le dimissioni di Paradisi dalla città Senigallia'

carlo girolametti 16/05/2015 - Il consigliere Paradisi chiede la mie dimissioni e quelle di Enrico Pergolesi? Bene! Provocazione per provocazione, io chiedo le sue dimissioni dalla città di Senigallia che, per la sua cultura democratica, antifascista, antixenofoba, non ha nulla da spartire con i Paradisi e i Salvini di turno.

Salvini è un provocatore che, a scopo propagandistico, fomenta l'odio sociale dei penultimi contro gli ultimi, sfruttando le sofferenze di una società già in disgregazione, sotto i colpi di una crisi economica che tutti gli ultimi governi vorrebbero risolvere con tagli alla scuola, alla sanità, ai servizi sociali e con la riduzione dei diritti dei lavoratori, fino al lavoro gratuito. In una città come Senigallia, dove si cerca di tenere uniti tutti i pezzi della società, dove si mantiene alto il livello dei servizi sociali e si riescono a trovare le risorse per un fondo di solidarietà nonostante i continui tagli e i patti di stabilità, ebbene in una città come questa ci piomba Salvini, strapagato con denaro pubblico, per essere praticamente assente nel parlamento europeo.

Sarà legittimo che la lista de “La Città Futura” possa essere presente ai margini della loro legittima manifestazione con cartelli di protesta e con una presenza silenziosa? Oppure per democrazia si intende che chi va in piazza ha il diritto di ricevere solo applausi? Certo sarebbe stato molto meglio che tutte le forze politiche che non si riconoscono nel fascio-leghismo di Salvini fossero scese in piazza per un dissenso silenzioso ma significativo, perché altrimenti si rischia di cadere nell'indifferenza. Umilmente mi associo a Gramsci che, circa 80 anni fa affermava: “odio gli indifferenti”, mentre della sua non-indifferenza pagava duramente le conseguenze! L'inerzia rischia di lasciare la contestazione solo ai Centri Sociali con cui ieri non abbiamo condiviso alcuna iniziativa e tantomeno il lancio di uova o pomodori (di petardi ne ho sentito solo uno, anche se per qualcuno c'è stata una “guerriglia”).

Per concludere dissento da un uso sproporzionato della forza pubblica che giovedì ha bloccato il centro della città. Bastava circoscrivere la piazza e lasciare libera circolazione ai cittadini lungo il Corso, visto che i sostenitori di Salvini erano meno di un centinaio, ampiamente contenuti in Piazza Roma! Avrebbe reso meglio la dimensione del raduno: assolutamente marginale, nonostante Paradisi si affanni a cercare il maggior rilievo mediatico possibile con provocazioni come la richiesta delle mie dimissioni.


da Carlo Girolametti
Consigliere Comunale - Capogruppo della "Città Futura"




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2015 alle 10:31 sul giornale del 18 maggio 2015 - 1596 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, politica, Carlo Girolametti, città futura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajva


Vitale Vitaliano

16 maggio, 12:06
Che tristezza questi comunicati stampa.
I fatti sono questi:
il leader di uno dei maggiori partiti italiani viene in città per un comizio.
Dei violenti cercano di impedirgli di parlare perché non la pensano come lui.
La Polizia li blocca.
Tutto il resto sono chiacchiere.
E questo comunicato stampa di Girolametti è di una pochezza infinita.

Questo me sta proprio antipatico a pelle

Questi destri la stragineranno fino al 31 e tutto grazie a 3 uova e 2 pomodori!
Salvini é un fascista incosciente e i centri sociali di Senigallia sono dei pesci che abboccano ad ogni esca

Un vetero comunista che dimentica che dal 1968 sono passati 47 anni

Pablo Utente Vip

17 maggio, 18:33
Due decenni di militante antiberlusconismo e non averli sentiti. Grazie a questi, Matteo (Salvini, non quell'altro), ne ha ancora per 19 anni.

Luigi Alberto Weiss

18 maggio, 08:24
Un altro esperto di ordine pubblico per accarezzare il pelo ai propri potenziali elettori. In fondo un voto in più può bastare per conquistare il trespolo del consiglio comunale e non c'è da farsi scrupoli sulla sua origine.

.... volete democrazia e togliete la parola. salvini sarà una persona cattiva, xenofoba e tutto quello che vuoi. L'indifferenza sarebbe la risposa di una società moderna e democratica. Incappucciarsi e comportarsi così no. continuate a pagare e dare posti a questi ragazzuoli che giocano a fare i bombaroli.. che magari vi insultano 4 anni e dicono di essere estrani alla politica ma che poi con i favori che ricevono, poi il voto ve lo danno.

Commento sconsigliato, leggilo comunque