Sentinelle in piedi: appuntamento in piazza Roma il 23 maggio

15/05/2015 - Sentinelle in piedi Se non ora, quando? Se non qui, dove? Se non tu, chi? 23 maggio 100 piazze per la famiglia no alle "unioni civili"

Nell'indifferenza generale e nel silenzio complice del mainstream mediatico, il Parlamento italiano sta discutendo un disegno di legge che equipara le unioni fra persone dello stesso sesso al matrimonio. Infatti, due uomini o due donne che vivono insieme saranno giuridicamente equiparabili a due coniugi, il che significa che un bambino potrà essere cresciuto da due persone dello stesso sesso, dunque deliberatamente privato del papà o della mamma, grazie all'istituto della Step Adoption Child.

E significa che la strada per la normalizzazione della pratica dell'utero in affitto, tecnica abominevole per la produzione di bambini ad uso e consumo degli adulti, sarà spianata. È questo lo scenario che si va delineando grazie al Ddl Cirinnà, sulle cosiddette "unioni civili", un testo che in realtà annienta la nostra civiltà andando a minare la sua cellula primaria, la famiglia. La stessa Monica Cirinnà, relatrice e prima firmataria del testo, in aula riferendosi a questo testo ha parlato di "un passo iniziale verso lo scardinamento, che già esiste nella nostra società, rispetto alla famiglia tradizionale fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna." Ancora una volta chiediamo: di fronte a tutto questo c'è ancora qualcuno che prova un umano dissenso ed è pronto ad alzarsi in piedi?

È arrivato il momento in cui non è più possibile stare a guardare: quando la famiglia viene minacciata, quando il matrimonio è attaccato nella sua sostanza, quando i bambini diventano oggetto di diritto, quando l'essenza stessa dell'essere umano è violata nella sua natura di uomini e di donne, occorre fare qualcosa. Arriva il momento in cui ciascuno è chiamato a fare la propria parte. Quel momento è adesso! Scendi in piazza con le Sentinelle in Piedi! 23 maggio loo piazze per la famiglia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2015 alle 16:52 sul giornale del 16 maggio 2015 - 1271 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajtm


Ecco, dopo salvini mancavate vojaltri

N.H.m.u.

16 maggio, 14:57
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Provocazione allo stato puro..... certo che come Cattolici non sono male!

Mi piacerebbe leggere cosa pensa la gerarchia locale di Santa Romana Chiesa in merito a queste manifestazioni di libero pensiero!

Per favore evitiamo, sto giro, di fargli fare la figura dei martiri! Grazie