Ceresoni per la difesa e il rafforzamento delle funzioni di vigilanza e di sicurezza nei luoghi di lavoro

13/05/2015 - Venerdì 8 maggio, invitato, ho partecipato all’assemblea degli ispettori del Ministero del Lavoro, dell’INPS e dell’INAIL, organizzata da CGIL FP, CISL FP, UIL PA, nel quadro di mobilitazione nazionale promossa per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla grave incertezza esistente sul riordino dei servizi ispettivi.

 Ho preso l’impegno di far pervenire al Governo, per il tramite dell’On. Lara Ricciatti (Sel), le istanze emerse nel corso dell’iniziativa sindacale e in particolare la richiesta di aprire subito il confronto riguardo alla “Agenzia Unica per le Ispezioni del Lavoro”, una riforma sulla quale gravano silenzi, incertezze e mancanza di dibattito.

Mi sono trovato d'accordo con l'assemblea sulla necessità di un impegno preciso a difesa delle attività di controllo sul territorio per un vero progetto condiviso che difenda e rafforzi le funzioni di vigilanza e di sicurezza nei luoghi di lavoro e le professionalità di tutti i lavoratori coinvolti. Le riforme che riguardano la Pubblica Amministrazione servono per innovare l’Italia, tuttavia devono passare per una condivisione con il paese.

Lle riforme della Pubblica Amministrazione non possono essere fatte a discapito dei lavoratori e dell'efficacia e dell'efficienza dei servizi pubblici ai cittadini, tantomeno quando l’efficacia e l’efficienza riguardano i controlli sulla sicurezza del lavoro e il contrasto all’illegalità contributiva In questo senso le relazioni sindacali sono importanti e il sindacato, che rappresenta lo strumento per la mediazione e la risoluzione costruttiva dei conflitti sociali, non può essere delegittimato.





Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 13-05-2015 alle 10:18 sul giornale del 14 maggio 2015 - 542 letture

In questo articolo si parla di simone ceresoni, politica, La Città Futura, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajkR