“Premio Panzini” agli chef senigalliesi Mauro Uliassi e Moreno Cedroni

12/05/2015 - All’istituto alberghiero Panzini di Senigallia anche quest’anno viene assegnato il “Premio Panzini”, giunto oramai alla sua quarta edizione.

 Dopo il maestro chef Gualtiero Marchesi, l’imprenditore Giovanni Rana e il pluristellato chef Bruno Barbieri, quest’anno salgono sul podio gli chef stellati Moreno Cedroni e Mauro Uliassi, orgoglio della città di Senigallia e di tutta la terra marchigiana. Un ulteriore riconoscimento per Uliassi e Cedroni, maestri dell’arte culinaria, che hanno ricevuto ambitissimi premi; due chef che hanno promosso eccellenza nella ristorazione riuscendo, con le loro doti e in maniera diversa, ad interpretare, attualizzandole, le specialità della tradizione, dimostrando la capacità di sorprendere, gratificare ed emozionare. 

È stato un evento tanto atteso dai 1400 alunni dell’istituto senigalliese, tutti rigorosamente nelle loro divise di cucina, di sala bar, di ricevimento e di guide turistiche, che riempivano le gradinate del Palazzetto dello Sport di Senigallia, orgogliosi ed emozionati di poter incontrare due grandi chef stellati della loro terra. Un avvenimento che ha fatto sicuramente sognare gli alunni: incontrare due “ex ragazzi” come loro, che nei loro sogni hanno trovato la forza e l’energia per raggiungere ambiti traguardi. Sicuramente questo premio rappresenta la giusta cornice al Panzini, un istituto che ha sempre fatto un grande lavoro scolastico, sempre attento ai propri alunni, pensando alla loro crescita personale e professionale.

Il “Premio Panzini” quest’anno con Uliassi e Cedroni vuole quindi sottolineare e offrire agli studenti, l’opportunità di pensare al proprio futuro in modo nuovo, di sognare e di allargare i propri orizzonti professionali. In tanti hanno risposto all’invito della Dirigente Scolastica Maria Rosella Bitti che ha così resi partecipi dell’evento le autorità civili, militari, i ristoratori del territorio, le aziende e le associazioni di categoria; ospite di eccezione Roberto Frullini della Fondazione Dr. Dante Paladini onlus di Ancona, carissimo amico di Mauro Uliassi. Tutti insieme per decretare un ulteriore riconoscimento a due “perle” gastronomiche che rappresentano Senigallia nel mondo. Un premio che deve essere motivo di orgoglio per i due chef, anche se pluripremiati, perché vuole rendere onore a loro ma anche al territorio a cui appartengono con i suoi prodotti e con le sue tipicità enogastronomiche.

L’incontro si è sviluppato inizialmente sotto forma di intervista condotta dal giornalista Alfredo Antonaros e la platea ha potuto conoscere la vita e le esperienze di questi due grandissimi chef; gli intervenuti hanno avuto anche la possibilità, attraverso un video, di conoscere meglio la loro storia. Il saluto delle autorità, le domande degli alunni e infine la consegna da parte della Dirigente Scolastica dell’Istituto, prof.ssa Maria Rosella Bitti, del “Premio Panzini” agli chef con queste parole: “Quando rigore e fantasia si sono incontrati è nata la cucina dello Chef MORENO CEDRONI. Ed ora il mondo è pieno di nuovi sapori”.

“Passione e comunicazione sono il successo della cucina dello Chef MAURO ULIASSI. Con la sua testimonianza la scuola ha vinto!”. Una mattinata sicuramente ricca di tante emozioni, entusiasmo ed interesse da parte di tutti, un momento di festa e motivo di orgoglio per il Panzini che per tanti anni ha visto nelle sue aule e nei suoi laboratori lo chef del Ristorante Uliassi, prima come alunno e poi come docente. La giornata è stata resa possibile grazie all’interessamento e al lavoro organizzativo del prof. Luigino Bruni, docente del Panzini, che insieme al giornalista Alfredo Antonaros, ha portato all’attenzione degli alunni e dei docenti la storia di due senigalliesi e del loro sogno.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2015 alle 11:28 sul giornale del 13 maggio 2015 - 1133 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, senigallia, Istituo Alberghiero Panzini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajhz


Luigi Alberto Weiss

13 maggio, 12:07
Sempre e solo questi! Ma a Senigallia non c'è nessun altro ristoratore che sappia cucinare bene, magari qualcuno più giovane e genuino?

Bruni Luigino

13 maggio, 22:49
Abbiamo iniziato il Premio Panzini con Gualtiero Marchesi, poi Giovanni Rana, Bruno Barbieri e quest'anno Uliassi e Cedroni.




logoEV