Mangialardi ai 5 Stelle: 'La Martinangeli può stare tranquilla, a Senigallia l’onestà è già di moda'

maurizio mangialardi 12/05/2015 - La signora Martinageli può stare serena: a Senigallia l’onestà non solo va già di moda, ma soprattutto non ci sono politici “noti alle Procure”.

Vale per me, che da quando ricopro incarichi pubblici non ho mai avuto problemi, né grandi né piccoli, di ordine giudiziario; vale per le donne e gli uomini della mia coalizione, e sono certo che valga, nonostante il duro scontro politico, anche per gli altri candidati, compresi quelli del Movimento 5 Stelle.

Capisco che, di fronte all’assenza di programmi per la città, questo tema rappresenti l’unico argomento del Movimento 5 Stelle, ma forse la signora avrebbe fatto meglio ad informarsi prima di lasciarsi andare ad esternazioni di dubbio gusto e totalmente infondate. Denigrare gli avversari a prescindere dai fatti reali e generalizzare le accuse di illegalità non costituisce solo una diffamazione gratuita, ma significa disgregare le fondamenta della democrazia e della coesione sociale, avvelenando i rapporti tra i cittadini.


da Maurizio Mangialardi
candidato Sindaco di Senigallia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2015 alle 18:41 sul giornale del 13 maggio 2015 - 1121 letture

In questo articolo si parla di maurizio mangialardi, politica, senigallia, Amministrative 2015 e piace a Jules

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajjr


Luigi Alberto Weiss

13 maggio, 12:01
La supponenza e la prosopopea di questo personaggio lasciano meravigliati ogni giorno di più. Poi, quando arriva a ribaltare sugli avversari politici i propri difetti, allora completa il quadro di una personalità che forse dovrebbe ricominciare a studiare il galateo della politica autentica fin dalle primissime pagine.

http://www.viveresenigallia.it/index.php?page=articolo&articolo_id=535539

Caro Sindaco non ci fare caso,come scrissi in un altro commento questi grillini rappresentano, politicamente parlando, il peggio di ciò che offre la piazza. Prendono gli slogan del movimento, che obiettivamente possono essere condivisi, e se ne ritengono i soli depositari a Senigallia, considerando tutti gli altri che non la pensano come loro disonesti, sempre politicamente parlando.Lo slogan uno vale uno ...ma chi non la pensa come me non è nessuno loro lo applicano pedissequamente, a prescindere che sei Sindaco o no.
Io poi che li ho conosciuti bene me ne rammarico nel modo più assoluto, anche se ne sono uscito in tempo




logoEV