Ponte chiuso: decine di migliaia di euro di danni a Riviera Nord per l'assenza di cartelli

Associazione Riviera Nord 10/05/2015 - Con la chiusura del Ponte sulla statale adriatica è quasi impossibile raggiungere lungomare Mameli. I navigatori satellitari non danno indicazioni. E l'amministrazione comunale non ha predisposto alcun percorso alternativo indicato da cartelli stradali.

"Molti dei nostri clienti ci dicono di aver vagato in città per un'ora o più prima di raggiungerci e che stavano per rinunciare - riferiscono gli esercenti della Riviera Nord -ma se in tanti per fortuna sono arrivati nonostante le difficoltà, quanti invece hanno rinunciato?" Lo stesso problema si presenta anche per i clienti degli alberghi. Alcuni gruppi sportivi non sono riusciti a raggiungere l'albergo prenotato fino a decidere di fermarsi altrove. Per l'economia cittadina già in difficoltà questo è un ulteriore colpo che non ci voleva, tanto più che sarebbe facilmente evitabile. All'Amministrazione Comunale chiediamo la possibilità di inserire indicazioni stradali, anche a nostre spese, per permettere a chi arriva da sud di raggiungere la riviera nord.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2015 alle 14:01 sul giornale del 11 maggio 2015 - 1397 letture

In questo articolo si parla di economia, turismo, senigallia, mare, associazione riviera nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajbU


Ho letto in Vostri comunicati del passato, le buone considerazioni nei confronti dell'Amministrazione Comunale. Questo invece è un esempio della poca lungimiranza nei Vostri confronti. A mio modesto parere è ora passata di cambiare timoniere!!!

Matteo

10 maggio, 15:52
Sono d'accordo che la segnaletica non sia adatta a guidare correttamente il traffico turistico, ma veramente al giorno d'oggi ci sono persone che non sono in grado di fare una telefonata per avere informazioni su come raggiungere l'albergo prenotatato? Possibile che nessuno di questi sportivi avesse uno smartphone per farsi calcolare il percorso alternativo sul conosciutissimo Google maps? (che il giorno dopo la chiusura era già aggiornato così come openstreetmap).mah,qualcosa mi puzza

Ormai, fino alle elezioni, aspettiamoci di tutto......