Regionali, Antonio Baldelli per Fratelli d'Italia: “Basta profughi nella nostra provincia”

07/05/2015 - “Stop all’immigrazione di massa senza regole e senza controlli; basta profughi nella nostra provincia”. Chiaro e netto il messaggio di Antonio Baldelli, candidato alle regionali con Fratelli d’Italia.

 L’emergenza profughi, visto il silenzio assordante delle Istituzioni regionali, investirà sempre più pesantemente anche la provincia di Pesaro e Urbino e presto diventerà un problema di grave attualità. Spiega il candidato: “La nostra provincia ha già dimostrato di essere una provincia ospitale e solidale accogliendo e integrando, in questi ultimi ultimi 20 anni, decine di migliaia di immigrati. Immigrati ai quali spesso sono stati riconosciuti diritti e benefici di cui non hanno mai goduto nemmeno gli Italiani.

Nei mesi scorsi, poi, la nostra Provincia ha accolto la prima ondata degli immigrati scesi dai barconi, ma è ora di dire basta. L’esodo di centinaia di migliaia di migranti non può essere di certo risolto aprendo le frontiere italiane e accogliendo tutti indistintamente, senza regole e senza controlli! Questo problema sta toccando sempre più anche la nostra Regione e i nostri Comuni e occorre prendere una posizione netta prima che si creino problemi seri. Già a Pesaro e a Fano si sono avute le prime avvisaglie. La gente è stanca, esasperata, non si sente più nemmeno sicura all’interno delle proprie abitazioni. I sindaci vengono lasciati soli e magari costretti ad accogliere centinaia di profughi senza strutture adeguate né personale.

Appena qualche settimana fa si parlava dell’arrivo di migliaia di profughi in provincia, poi è però calato il silenzio assoluto. Tutto rimandato a dopo le elezioni regionali? Certamente dopo il 31 maggio il problema si riproporrà ancora più grave. E pensate che già si era detto che ciascun comune avrebbe dovuto accogliere questi immigrati senza nemmeno utilizzare il criterio della proporzionalità rispetto alla popolazione locale. Una vera e propria invasione!”. L’ultima considerazione di Baldelli: “Non è una Regione giusta quella che taglia i fondi a disabili, scuole e asili mentre si trovano 42 euro al giorno per ogni immigrato ospitato!”.

Questo l’impegno di Baldelli per il Consiglio regionale: “Una presa di posizione per bloccare l’immigrazione di massa nella nostra Regione che, nella conferenza Stato-Regione, dovrà esprimere la propria contrarietà all’attuale politica migratoria del Governo e chiedere di fermare lo sbarco dei clandestini anche tramite un blocco navale. Infine, la proposta di una nuova legge per imporre il divieto di installazione di campi rom stabili nel territorio regionale”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2015 alle 16:01 sul giornale del 08 maggio 2015 - 481 letture

In questo articolo si parla di politica, fratelli d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ai6z


Luigi Alberto Weiss

08 maggio, 08:16
Nel Paese custode dei principi cattolici, nella regione che nella propria storia antica e recente ha conosciuto significative testimonianze di solidarietà (pensiamo alla Comunità di Capodarco) e personaggi che hanno sacrificato la propria esistenza a favore dei più deboli (Carlo Urbani e Marco Beci tra i tanti), leggere certe acrobatiche prese di posizione, pensate semplicemente per alimentare diffidenza, paura, terrore, fa veramente cadere le... braccia.




logoEV