Rebecchini sulla campagna elettorale: "Ancora violazioni delle norme"

luigi rebecchini 07/05/2015 - Continua la totale mancanza di rispetto delle regole che disciplinano la campagna elettorale da parte del Pd e del suo candidato Sindaco.

Nei gironi scorsi Roberto Paradisi è intervenuto più volte al fine di interrompere quello stillicidio di violazione di leggi per l’utilizzo illegale e spudorato della struttura del Comune per comunicati personali, da parte dell’attuale sindaco Mangialardi e poi anche dell’assessore Campanile.

Ora abbiamo notato un altro tipo di abuso, quello dell’affissione illegale di manifesti. Ricordiamo all’attuale Sindaco che, durante la campagna elettorale, l’affissione di manifesti e stampati va effettuata esclusivamente negli appositi spazi a ciò destinati da ogni comune. E invece , ieri sera, durante un nostro giro di campagna elettorale, ci siamo imbattuti al Vallone in una bacheca (forse del Pd) chiusa a chiave, che conteneva in bella mostra un manifesto a sostegno di Mangialardi.

Abbiamo denunciato immediatamente la cosa ai vigili che con solerzia sono giunti sul posto, hanno fotografato la bacheca e verbalizzato, preannunciandoci che avrebbero fatto riportare tutto secondo legge. Chiediamo, per l’ennesima volta, all’attuale Sindaco e al Pd un comportamento rispettoso delle leggi all’insegna della correttezza e delle regole.

Luigi Rebecchini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2015 alle 18:05 sul giornale del 08 maggio 2015 - 448 letture

In questo articolo si parla di luigi rebecchini, politica, Unione Civica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ai7p


Nooooo, vi state sbagliando, lui è troppo perfetto per commettere un simile errore, di sicuro sarà stata qualche "camicia nera" a tirargli un brutto scherzo!

Loro sono troppo bravi e onesti per commettere queste scorrettezze...o no?????????




logoEV