Elezioni: un tecnico nella squadra di Senigallia Bene Comune, Giuseppe Fornaroli

Giuseppe Fornaroli 07/05/2015 - Giuseppe Fornaroli ha deciso di condividere insieme a Giorgio Sartini il progetto della lista civica Senigallia Bene Comune; un progetto nato con e per i cittadini troppo spesso messi ai margini nella gestione della cosa pubblica.

Negli ultimi tempi ha dato il suo prezioso contributo nell’approfondire da un punto squisitamente tecnico il problema dell’alluvione che ha colpito Senigallia il 3 maggio di un anno fa.

Sono nato ad Ostra Vetere l’11 marzo 1948, da madre romana e padre di origini emiliane, dal 1953 ho vissuto a Ravenna, dove, nel 1966, ho conseguito la maturità scientifica; successivamente ho vissuto per cinque anni a Bologna, dove, nel 1972, mi sono laureato in Ingegneria Civile Edile; il lavoro ed il matrimonio mi hanno poi riportato nelle Marche: dal 1972 ad oggi, infatti, sono residente a Senigallia, nel quartiere Porto, anche se il lavoro mi ha portato ad operare in varie regioni d’Italia.  Nel 1989 mi sono laureato in Architettura, presso la Facoltà di Pescara, sede distaccata dell’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti; come libero professionista, ho operato soprattutto per clienti privati, sia nel campo della progettazione architettonica sia in quello della progettazione strutturale, principalmente in ambito residenziale, ma anche in ambito industriale.

Nei primi anni di attività lavorativa ho operato anche nel campo pubblico, fintanto che, di fatto, non è diventato necessario essere politicamente “inquadrato”.
Fra questi lavori, ricordo con orgoglio il Piano Particolareggiato per il Centro Storico di Corinaldo, del 1977, primo piano particolareggiato di un centro storico della Regione Marche ‘appoggiato’ ad un Programma di Fabbricazione (l’unico strumento urbanistico di cui, allora, erano dotati i comuni minori). Dal 1999 al 2010 mi sono poi occupato anche di ‘diagnosi del danno’, come consulente per le Marche, l’Abruzzo ed il Molise di una ditta che si occupa del recupero dei fabbricati che hanno subito danni per cedimento del terreno sottostante le fondazioni.
Anche se sempre attento alla vita pubblica, cui ho dato il mio contributo in maniera assolutamente “indipendente” (come nel caso delle varie alluvioni, a partire da quella del 1976),  non sono mai stato iscritto né ad alcun partito politico né ad alcuno dei gruppi ed associazioni che ruotano ronzando attorno ad essi.

Pensavo, per questa mia scelta di vita, di non poter dare un contributo diretto alla vita della città che mi ha ospitato negli ultimi quarantacinque anni. Oggi, invece, a 67 anni, ho trovato, negli obiettivi della Lista Civica Senigallia Bene Comune e nei punti programmatici del suo candidato Sindaco Giorgio Sartini, un motivo più che valido per mettere la mia esperienza a disposizione della città,sperando di potere essere utile anche nel pubblico, come credo di esserlo stato fino ad oggi nel privato, confidando nel fatto che si possa amministrare il ‘Bene Comune’ in modo nuovo e trasparente, con onestà, modestia, concretezza, lungimiranza ed intelligenza, infondendo nei cittadini, giustamente stanchi, delusi ed amareggiati da tanta mala-politica, nuova fiducia nel futuro.

 


da Senigallia Bene Comune
Lista civica per Giorgio Sartini Sindaco




Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 07-05-2015 alle 15:24 sul giornale del 08 maggio 2015 - 1060 letture

In questo articolo si parla di politica, giorgio sartini, senigallia, Lista Civica, Senigallia Bene Comune, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ai6n


Un "tecnico" di esperienza in più fa sempre comodo a Senigallia. Buon pro!

N.H.m.u.

08 maggio, 10:05
Ing.arch. Fornaroli, i lavori edra al ponte Perilli sono a sua vista, non stanno trascurando un risanamento di BASE-fondamentale?????




logoEV