Scomparsa di Malatesta: il ricordo di Rifondazione

05/05/2015 - È scomparso Bruno Malatesta, un maestro di vita, un uomo di coraggio e di valore. Bruno è nella storia di Senigallia e del movimento dei lavoratori .

Uomo del popolo e acuta intelligenza , operaio dell’ Italcementi, diventa subito avanguardia nelle lotte di quella fabbrica ma anche sicuro punto di riferimento per i lavoratori del senigalliese. Socialista di fabbrica è figura di spicco già nel primo dopoguerra della sinistra del partito e poi nel sindacato dove ricopre anche il ruolo di segretario della camera del lavoro.

Vicino a Vittorio Foa di cui gode la stima è il protagonista della nascita dello PSIUP e successivamente, coerente alla sua storia, tra i fondatori nelle Marche di Democrazia Proletaria. La sua vita , fin quasi agli ultimi giorni, è stata impegno, lotta e coerenza così diventa organizzatore e partecipe volontario delle associazioni che sostengono i migranti e i loro diritti. Una figura che come poche ha sintetizzato negli atti le virtù del popolo.

Oggi una città smemorata e distratta dalle tante “miserie” della politica locale, per la maggior parte, non ha trovato il modo esprimere un sincero cordoglio pubblico per Bruno. Noi che lo abbiamo avuto tante volte compagno di viaggio, riferimento sicuro, esempio di coerenza lo ricordiamo con affetto e lo rimpiangiamo con profonda tristezza.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2015 alle 19:03 sul giornale del 06 maggio 2015 - 392 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifondazione comunista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiZj