Il Panzini ha voluto ricordare l’alluvione del 3 maggio 2014

05/05/2015 - Anche l'Istituto Panzini di Senigallia ha voluto ricordare l'alluvione del 3 maggio 2014, presentando ai suoi studenti l'antologia di racconti "Tremaggio" - curata da Antonio Maddamma ed edita da Ventura Edizioni - che tanto successo sta riscuotendo.

La pubblicazione, illustrata da fotografie di Mirko Silvestrini, contiene racconti ispirati al tragico evento dello scorso anno scritti da Andrea Bacianini, Leonardo Badioli, Enrico Carli, Catherine Cipolat, Paolo Mirti, Mariangela Paradisi, Luca Rachetta, Andrea Valenti, da Massimo Cirri, lo storico conduttore di Caterpillar molto legato a Senigallia, e da Pelagio D'Afro, autore collettivo di cui fa parte il prof. Giuseppe D'Emilio, docente del Panzini.

L'incontro, curato da Simonetta Sagrati e dallo stesso Giuseppe D'Emilio, è stato introdotto da un intervento della Dirigente Scolastica Maria Rosella Bitti, che ha ricordato i gravi danni subiti dall'istituto e ha ancora una volta ringraziato il personale della scuola e gli studenti che si sono prodigati nei primi lavori di pulizia dei locali invasi dall'acqua. Il vicesindaco Maurizio Memè e l'assessore Stefano Schiavoni hanno portato i saluti dell'amministrazione comunale. Camillo Nardini ha illustrato le fotografie di Mirko Silvestrini. Mauro Pierfederici e Raffaella Lattanzi hanno curato le letture dei racconti, precedute da interventi dei molti autori presenti (il podcast delle letture è disponibile sul sito dell'istituto www.panzini-senigallia.it.).

L'attività si inserisce all'interno del progetto di istituto "Lo scrittore della porta accanto", che si svolge al Panzini dal 2003 e che è stato presentato recentemente al convegno nazionale sulla lettura nelle scuole, "La lezione del libro", svoltosi a Senigallia.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2015 alle 08:38 sul giornale del 06 maggio 2015 - 544 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, senigallia, Istituo Alberghiero Panzini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiWH