Se.po.fa prove di vita indipendente tra amici

28/04/2015 - Il gruppo di Tempo Libero Se.po.Fa della Cooperativa Casa della Gioventù sta vivendo per il quarto anno consecutivo un esperienza di convivenza presso i locali del Seminario di Senigallia.

Il servizio educativo Se.Po.Fa (Sento Posso Faccio) si rivolge, attualmente, a 14 giovani con una lieve invalidità e difficoltà intellettive, sociali o relazionali; ha lo scopo di fornire strumenti per perseguire un'autonomia possibile e vivere a pieno il proprio tempo libero in un gruppo di pari con due educatrici. I membri del gruppo stanno condividendo tempo e spazi con amicizia, regole di vita comunitaria, responsabilità domestiche, di cucina e pulizia.

Tutto questo allo scopo di prepararsi fin da giovani ad un futuro di vita indipendente dove si possano creare piccoli gruppi di amici che vivono insieme coordinati da educatori presenti al bisogno. L’obiettivo di queste giornate è l’allenamento a fare affidamento sulle proprie risorse pratiche ed emotive ma soprattutto su amici ed educatori per le piccole incombenze quotidiane o per le più importanti questioni. Ogni anno l’esperienza si accresce di responsabilità ed impegni e quest’anno le parole d’ordine sono: niente contatti coi familiari pronti sempre a risolverci tutto al nostro posto; collaborazione e aiuto reciproco per ridurre i limiti e amplificare condividendoli i propri talenti e le belle qualità.

Ad esempio, l’appiedata e solitaria del gruppo ha imparato a chiedere un passaggio per il lavoro all’amica disponibile patentata e automunita; il mago della rasatura impartisce lezioni per una rasatura impeccabile; chi per impegni lavorativi, non può essere sempre presente, approfitta di ogni momento libero e da Arcevia viene tutti i giorni per condividere almeno un pasto e qualche momento con gli amici; il più “tecnologico” ha appena comprato l’ultimo modello di cavalletto gopro e coinvolge tutti in divertenti selfie di gruppo; lei che diceva: “ a questa convivenza non verrò mai” e ora già afferma:”non mi sono mai sentita così realizzata”. La giornata è scandita dai personali impegni lavorativi e poi “in convivenza” dal rispetto degli impegni comunitari a turno, dal pulire al cucinare x tutti. Oltre alle responsabili, anche gli amici del gruppo come Katia, Alessandra e Gabriele condividono con noi alcuni momenti della giornata o i pasti. Una scuola di vita in cui ognuno, pur con le sue difficoltà, tira fuori il meglio di sé e sperimenta di essere Soggetto attivo e perfino indispensabile per gli altri.

Questa sensazione, vi assicuriamo, è grandemente emancipante per chi spesso è solo oggetto di attenzioni e cure per i problemi fisici o emotivi e raramente protagonista unico della propria vita. Per conoscerci meglio chiedi l'amicizia e clicca mi piace, commenta questo ed altri articoli o post sulla nostra pagina facebook Se.Po.Fa o visita il sito www.casadellagioventu.it, ci troverai alla sezioni Giovani. Per Info Coordinatrici Dott.ssa Anna Streccioni – Pedagogista ( 347 71.03.139 ) e Laura Vernelli - Educatrice Professionale (338 12.42.562)







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2015 alle 21:18 sul giornale del 29 aprile 2015 - 704 letture

In questo articolo si parla di attualità, Cooperativa Casa della Gioventù

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiIS