Basket: per il coach Valli l'Eurobasket Roma molto forte, ma la Goldengas ancora non è finita

27/04/2015 - Il coach Alessandro Valli riconosce la forza dell’Eurobasket, ma crede ancora nel miracolo di ribaltare questa situazione negativa. Le sue parole sono molto chiare: “Le giocate dei singoli oggi hanno fatto la differenza, giocatori di categoria superiore come Righetti e Scarponi hanno fatto vedere il loro valore determinando di fatto l’esito dell’incontro."

"Notevole è stato anche il contributo di Pullazzi e Casale, ma nei momenti chiave del match Scarponi e Righetti hanno fatto veramente la differenza. Nel secondo tempo poi la loro zona match up ci ha tolto ritmo, anche se i tiri buoni ce li siamo costruiti, purtroppo abbiamo avuto pessime percentuali (3 su 20 da tre punti nel secondo tempo). Contro la zona abbiamo insistito troppo nel tiro da fuori, ma non avendo riferimenti interni pericolosi in pivot basso, diventa poi quasi inevitabile diventare eccessivamente perimetrali.

Difensivamente abbiamo invece subito i loro 1 contro 1 in pivot basso, speravamo di resistere meglio in questo aspetto, la nostra idea era di stare accoppiati più possibile coi loro tiratori rischiando qualcosa sotto. Non sempre questa scelta è riuscita e ha pagato, probabilmente avessimo potuto contare anche sull’apporto di Bertoni (rottura del crociato nella partita di Montegranaro per lui) i risultati sarebbero stati migliori, ma comunque Eurobasket è una squadra talmente completa offensivamente che non è facile limitarla.

Il rammarico oggi, oltre all’assenza di Bertoni, è non aver potuto contare sul miglior Battisti, sono dieci giorni ormai che Matteo risente di qualche problema fisico, non averlo potuto avere al 100% in un partita di questo tipo mi da veramente molto fastidio. Anche se adesso tutti ci vedono già eliminati, io invece aspetterei ancora a darci per “morti”, questa squadra ha già dimostrato parecchie volte quest’anno di saper stupire, mercoledì sono sicuro forniremo una grande prestazione.

Chiaro che per compiere questa impresa il nostro livello di gioco dovrà salire e le loro percentuali al tiro dovranno essere inferiori a quelle di oggi (46% da tre punti!!), ma io sono molto fiducioso e non vedo l’ora di scendere in campo mercoledì a Roma. Speriamo anche l’arbitraggio sia superiore a quello insufficiente visto stasera, sono stati tanti gli errori arbitrali commessi da una parte e dall’altra e troppa la sudditanza psicologica nei confronti delle “personalità importanti” presenti in campo.”

La gara di ritorno è prevista mercoledì 29 aprile alle ore 21.00 al Palaavenali di Roma.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2015 alle 12:47 sul giornale del 28 aprile 2015 - 270 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, senigallia, pallacanestro, A.S.D. Pallacanestro Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiDy





logoEV