Buoni lavoro per chi ha perso l'occupazione, aperta la procedura per la formazione di un elenco

comune di senigallia 24/04/2015 - Il Comune di Senigallia ha varato un avviso pubblico finalizzato alla formazione di un elenco di persone per l'attribuzione di incarichi di lavoro accessorio retribuiti con voucher del valore orario di 10 euro lordi (7,50 euro netti).

La misura si inserisce tra quelle a sostegno dei lavoratori e delle lavoratrici che hanno perso l'occupazione.

Gli incarichi di lavoro accessorio saranno attribuiti per svolgere attività lavorative di natura meramente occasionale e riguarderanno ambiti di competenza comunale: 1) Cura, pulizia e manutenzione di strade, aree verdi ed edifici comunali; 2) Lavori e prestazioni varie nell'ambito di manifestazioni turistiche, culturali e sportive; 3) Prestazioni assistenziali nel settore sociale; 4) Lavori di emergenza.

Per partecipare alla procedura sono necessari alcuni requisiti. Anzitutto avere cittadinanza italiana o dei paesi dell'Ue; i cittadini non comunitari, invece, devono essere in possesso di regolare certificato di soggiorno che consenta lo svolgimento di attività lavorativa. È poi necessario il possesso cumulativo di tutti i seguenti requisiti relativi alla residenza: essere attualmente residenti nel Comune di Senigallia (alla data di presentazione della domanda); aver acquisito la residenza nel Comune di Senigallia da data non successiva al 1° gennaio 2012; essere stato residente nel Comune di Senigallia per almeno tre anni continuativi. Inoltre, è necessario aver compiuto 25 anni.

Per quanto riguarda lo status occupazionale, possono accedere alla graduatoria i disoccupati ai sensi del decreto legislativo 297 del 2002 e delle relative disposizioni regionali per aver perduto il lavoro a causa di licenziamento (con esclusione del licenziamento per giusta causa), per dimissioni per giusta causa o per mancato rinnovo di un contratto di lavoro a termine (rientrano in tale tipologia i lavoratori che hanno maturato un periodo lavorativo di almeno sei mesi, con uno o più contratti anche non continuativi). Vengono ricompresi in questa fattispecie, e con le stesse modalità, i lavoratori subordinati, i lavoratori con contratto di somministrazione e d'apprendistato e i contratti di collaborazione coordinata e continuativa.

Possono altresì partecipare coloro che si trovano disoccupati per aver cessato l'attività di lavoro autonomo, che non percepiscono l'indennità di mobilità, né hanno titolo a percepirla; che sono in possesso di patente di guida di categoria B o superiore e idoneità fisica alle prestazioni previste dall'avviso. I lavoratori che saranno adibiti a mansioni soggette a sorveglianza sanitaria saranno sottoposti, prima dell'inizio dell'incarico, a visita medica ai sensi del decreto legislativo 81 del 2008 (Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro). I lavoratori dovranno essere disponibili al lavoro notturno e festivo.

Per presentare la domanda di partecipazione, scaricabile insieme al bando dal sito comunale www.comune.senigallia.an.it o ritirabile all'Ufficio Relazioni con il Pubblico (piazza Manni, 7), c'è tempo fino al 21 maggio prossimo. E' ammessa la presentazione di una sola domanda per ciascun nucleo familiare.

Possono presentare domanda anche coloro che hanno già svolto lavoro accessorio a seguito della pubblicazione dei bandi precedenti. Gli interessati potranno ricevere assistenza tecnica nella compilazione della domanda presso lo sportello informativo attivo nella sede comunale di piazza Roma, 8 (piano terra) il martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00 ed il venerdì dalle ore 9,00 alle ore 11,30. Per informazioni telefoniche è possibile rivolgersi all'Ufficio Organizzazione e Risorse Umane, dal lunedì al venerdì dalle ore 12.30 alle ore 13.30, chiamando i numeri 0716629451, 0716629314, 0716629315.

"Le risorse stanziate - afferma il sindaco Maurizio Mangialardi - ammontano a 120 mila euro e, pur avendo fatto il massimo, siamo purtroppo consapevoli che non potranno da sole bastare a rispondere al fabbisogno di reddito e lavoro presente in città. In ogni caso, anche se limitati, credo che questi fondi, difesi con grande impegno nel bilancio comunale dai tagli operati a seguito dei mancati trasferimenti dallo Stato, possono rappresentare comunque un contributo importante per chi ha perso il lavoro".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2015 alle 10:48 sul giornale del 25 aprile 2015 - 467 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiwN