La Città Futura rinnova la fiducia a Maurizio Mangialardi tra continuità e rinnovamento: i candidati

23/04/2015 - Continuità e rinnovamento nella lista ‘La Città Futura’ che, in vista delle prossime elezioni amministrative, conferma la coalizione del centro-sinistra del 2010 ed il sostegno alla ricandidatura a sindaco di Maurizio Mangialardi.

Dal 2010 (anno in cui Verdi, Sel e Comunisti Italiani si sono uniti in un’unica lista a sostegno della candidatura a sindaco di Maurizio Mangialardi - ndr) ad oggi abbiamo creato un percorso politico di sinistra condiviso e coeso, contribuendo al buon governo della città di questi 5 anni- osserva l’assessore uscente Francesca Paci- a testimonianza della forza coesa della lista, che comprende anche candidati indipendenti (cioè che non si riconoscono in nessuno dei 3 simboli) e dell’unitarietà della sinistra a Senigallia avremmo voluto eliminare anche i tre simboli di partito ma li abbiamo lasciati solo per avere un segno di riconoscibilità”.

Una sinistra unita, a differenza di quanto avviene in regione, che riparte rinnovando la fiducia a Maurizio Mangialardi. “Il Pd senigalliese, a differenza di quello regionale, ha dimostrato di credere in questo progetto del centro- sinistra unito, capace di mettersi in gioco e prendersi le responsabilità di governo- conferma il capogruppo de La Città Futura Carlo Girolametti- inoltre, nel governo cittadino, ci ha unito il programma elettorale”. Pertanto, tiene a sottolineare ‘La Città Futura’ “restare uniti è stato naturale”.

La lista, composta da 24 persone (16 uomini e 8 donne) tra rappresentanti storici dei partiti e dei movimenti di riferimento, candidati che rappresentano il rinnovamento e persone che si affacciano per la prima all’impegno politico attivo, intende continuare il suo impegno nel governo della città con continuità (presente l’intero gruppo consiliare uscente composto da Carlo Girolametti, Enrico Pergolesi e Massimiliano Giacchella) e rinnovamento (in quanto l’assessore uscente Francesca Paci per motivi personali rinuncia alla candidatura pur prendendo parte attiva alla campagna elettorale de La Città Futura e l’assessore uscente Simone Ceresoni non si ricandida alle elezioni comunali in quanto è candidato per il Consiglio Regionale).

Presentarci staccati, come lista di opposizione di minoranza forse ci avrebbe consentito di ottenere più voti ma- precisa Girolametti- non ci interessa. Vogliamo portare avanti il nostro impegno per la città, contribuendo e continuando ad incidere nelle scelte e nel buon governo dell’amministrazione”.

Il tutto attraverso le esperienze e le competenze dei suoi candidati. “La lista non è fatta di convergenze casuali- chiarisce Paci- è invece articolata sulle esperienze e competenze di ogni singolo componente”. “Ogni persona- fa eco Girolametti tra i 5 capilista de La Città Futura (con lui gli altri consiglieri uscenti, la coordinatrice Nausicaa Fileri e Luciano Montesi, in quanto rappresentante delle associazioni)- è sensibile e competente su un argomento e tema riguardante la nostra città. Siamo quindi in grado, in questo modo, di offrire al sindaco Maurizio Mangialardi il giusto contributo per proseguire nel buon governo della città come avvenuto in questi cinque anni”.

Un buon governo che, grazie al contributo prezioso de La Città Futura ed al lavoro svolto in questi cinque anni di mandato dagli assessori Francesca Paci e Simone Ceresoni e dall’intero gruppo consiliare, ha permesso di vedere riconosciute le buone pratiche messe in campo sia a livello regionale (tanto che sono stato nominato presidente Anci Marche) sia fuori. Quindi- conclude il candidato sindaco Maurizio Mangialardi- non ho mai avuto un solo dubbio sulla volontà di voler questa lista nella coalizione che mi sostiene. Si tratta di un rapporto che si consolida non sulle persone ma sul programma e sull'unitarietà di intenti che ci porta ad avere la stessa forza e lo stesso distinguo avuti in questi anni”.

La lista de La Città Futura, in cui sono presenti uomini e donne, giovani e meno giovani, insegnanti, personale medico e sanitario, operatori turistici e commercianti, operai e tecnici, disoccupati e pensionati, ha già chiaro infatti il ricco programma. Tra i punti principali e prioritari vi sono:
-Sanità: siamo consapevoli della necessità di una maggiore risolutezza nella difesa del nostro ospedale. La Città Futura si impegnerà con i cittadini a mettere in atto ogni iniziativa utile a mantenere alto il livello dell’ospedale di Senigallia e più in generale dell’assistenza sanitaria del nostro territorio.
Territorio ed ambiente: massima attenzione sarà data al governo del territorio, che comprende ovviamente il dissesto idrogeologico e la questione del fiume Misa, ed all’ambiente sulla linea delle buone pratiche già avviate dall’assessore uscente Simone Ceresoni, ovvero il governo del territorio a consumo 0, sviluppando in particolare il recupero del già edificato, conseguendo importanti interventi di riqualificazione urbana: Le politiche abitative sono state al centro della sua amministrazione anche attraverso la sperimentazione di modalità innovative come l’autocostruzione.
Politiche sociali;
-Tassazione dei rifiuti: è necessario passare alla tariffa ‘puntuale’ che permette al cittadino virtuoso (Senigallia, come dimostrano i dati, è molto virtuosa) di pagare meno rispetto a quello meno virtuoso.

Questo l’elenco completo dei candidati:

1

GIROLAMETTI

CARLO

60 anni

Ginecologo

2

FILERI

NAUSICAA

34 anni

Maestra precaria

3

MONTESI

LUCIANO

58 anni

Maestro

4

PERGOLESI

ENRICO

37 anni

Disoccupato

5

GIACCHELLA

MASSIMILIANO

46 anni

Assicuratore

6

ARAMINI

ANGELO

41 anni

Operatore turistico

7

BALDELLI

ANDREA

38 anni

Magazziniere

8

BUCCI

DILETTA

32 anni

Infermiera

9

CASAVECCHIA

PAOLO

48 anni

Tecnico di laboratorio

10

CHIAPPA

ALESSANDRA

29 anni

Attrice e insegnante di teatro

11

CHIOSTERGI

DONATELLA

52 anni

Caposala

12

CICORIA

CORRADO

46 anni

Collaboratore scolastico

13

CUCCHI

FRANCESCO PIO

54 anni

Dipendente Provincia di Ancona

14

DEL REGNO

ROSSANA

49 anni

Assistente parlamentare

15

FULIGNI

FEDERICA

27 anni

Commessa negozio bio

16

GROSSI

MASSIMILIANO

29 anni

Igienista dentale

17

HAJREDINI

DEAN

24 anni

Titolare pizzeria

18

MENCARELLI

LAURA

45 anni

Insegnante

19

PRIMAVERA

ROBERTO

57 anni

Operaio e burattinaio

20

PRINCIPI

LUCIANO

63 anni

Insegnante

21

ROSA

SIMONETTA

58 anni

Neuropsichiatra infantile

22

SALVIONI

FERDINANDO

72 anni

Pensionato

23

SIMONETTI

GLAUCO

62 anni

Insegnante

24

ZIPPO

CIPRIANO FABIO

37 anni

Elettricista


 







Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2015 alle 16:13 sul giornale del 24 aprile 2015 - 1541 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, senigallia, La Città Futura, Sudani Alice Scarpini, Amministrative 2015, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiuF


Si può contestare l'amministrazione uscente, e deve essere fatto quando vi siano degli errori.
Ma è un dato di fatto che a Senigallia si stia bene, io ci sto bene, e questo è pur sempre un risultato da attribuire all'attuale maggioranza.
Che adesso deve soprattutto mirare a restituire alla gente quanto ha perso lo scorso 3 maggio: e non parlo solo di soldi, ma anche restituire fiducia, renderla più parte attiva e non passiva delle scelte.
Significa semplificare, s-burocratizzare, trasparenza (ancora di più), servizi ad orari ed in tempi migliori, controllo ed ottimizzazione delle spese.
Spero di leggere questo nel programma.
Buon tutto!




logoEV