Città Futura: da via Carducci nel cuore del centro storico per guardare al futuro

La Città Futura 22/04/2015 - La Città Futura presenterà agli organi di stampa giovedì 23 aprile, alle ore 14 in via Carducci 31, i componenti della lista dei candidati alle prossime elezioni comunali del 31 maggio a sostegno di Maurizio Mangialardi, sindaco.

Sarà presente, oltre a Maurizio Mangialardi stesso, anche Simone Ceresoni, candidato al Consiglio Regionale con Altre Marche – Sinistra Unita. Il Porto è storicamente un quartiere popolare di Senigallia, vivo e pulsante, legato al mare, alla pesca, al commercio, al centro antico. Luogo dall’identità forte, addirittura con un dialetto tutto suo ancora riconoscibile, e al tempo stesso aperto, vocato all’accoglienza e all’inclusione.

Dai tempi della Fiera Franca, di cui porta il ricordo ben visibile nei nomi delle vie, ai giorni nostri, in questo quartiere hanno trovato accoglienza e possibilità di vivere e intraprendere tante persone venute da lontano, fianco a fianco ai senigalliesi. Il quartiere Porto e i suoi abitanti sono l’esempio di come i cambiamenti e i problemi che ne derivano, non tutti risolti ovviamente, possono essere governati e gestiti in positivo. Pensiamo in questo quartiere viva lo spirito profondo della Senigallia migliore e maggioritaria e che corrisponda a quell’idea di città per la quale noi de La Città Futura ci siamo spesi e continueremo a spenderci assieme al Sindaco Mangialardi e alle altre forze di maggioranza di centrosinistra. Un luogo dove molti segni del progetto di città sono stati tradotti in atti e sono già realizzati o avviati alla soluzione.

La Città Futura si impegna con alcuni rappresentanti storici e con molte persone che si affacciano per la prima volta all’impegno politico attivo, che verranno presentati domani, su temi molto precisi: - Valorizzazione del centro antico , la pedonalizzazione di via Carducci e l’approvazione del piano del centro storico, con un effetto a catena, stanno cambiando decisamente in meglio volto, sostanza e qualità della vita a questa parte di città; - Rigenerazione urbana , ricostruire dove già c’è costruito senza consumare nuovo suolo, riqualificando, anche dal punto di vista abitativo socio-economico, il centro storico; - Bonifica dall’amianto , dopo la vicina area ex Scelit Italcementi un altro importante passo è stato fatto con la bonifica dell’ex Arena Italia. Si sono rese salubri e sicure e riconquistate alla fruizione pubblica zone importanti della città. - Collegamento fra centro storico il Porto Della Rovere e Lungomare, da via Carducci grazie all’apertura del sottopasso pedonale di via Mamiani, si può vedere il percorso strategico, per una città turistica come Senigallia, che ha nel rapporto fra il mare e il suo centro antico un valore unico e irripetibile. - Mitigazione del rischio idrogeologico, il quartiere Porto pur essendo stato risparmiato dall’alluvione del 3 maggio, ha subito tante alluvioni nel passato. Il fiume è lì a ricordarci che il pericolo esiste e che dopo i necessari lavori post emergenza non bisognerà abbassare la guardia e continuare a cercare le soluzioni migliori sostenibili a livello ambientale ed efficaci a livello idraulico.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2015 alle 15:25 sul giornale del 23 aprile 2015 - 459 letture

In questo articolo si parla di politica, La Città Futura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiql