Serra de' Conti: l'opposizione, ecco perchè la mozione di sfiducia al sindaco Tassi

comune di serra de' conti 20/04/2015 - I Gruppi Consiliari di opposizione “Serra democratica Indipendente” e “Civitas” hanno presentato una mozione di sfiducia al Sindaco Tassi, discussa dall’assise comunale nella seduta del 13 aprile scorso. La mozione è stata presentata dopo che la maggioranza guidata da Tassi ha reiteratamente scelto di non rispondere ad alcune richieste di accesso agli atti come invece la Legge permette e consente, così come avviene anche per la maggior parte delle interrogazioni che presentiamo.

In particolare abbiamo chiesto di conoscere i dettagli di una pratica relativa ad una manifestazione di interesse per la vendita di un capannone da destinare ad autorimessa comunale, a seguito della pubblicazione di un apposito bando comunale. Entro i termini del bando è stata presentata una sola offerta. La precedente Amministrazione e quella attuale, su nostra istanza, si sono rifiutate più volte di fornire i dati richiesti (nominativo dell’offerente, l’importo dell’offerta economica, ecc.), adducendo motivazioni pretestuose ed inaccettabili,(nonostante che le richieste sono ammissibili dalla Legge), del tipo: “non possono essere divulgati dati reddituali/patrimoniali/finanziari riguardanti persone fisiche……”

Riteniamo, noi della minoranze consiliari, che la trasparenza amministrativa sia cosa ben diversa dall’atteggiamento dimostrato con i fatti dalla Giunta Tassi. Disarmati da quanto avvenuto, siamo stati costretti ad interessare la Prefettura di Ancona, la quale ha invitato il Comune a fornire i chiarimenti dovuti. Solo dopo che il Comune è stato costretto a rispondere specificatamente alla Prefettura, siamo riusciti ad ottenere le notizie che erano state da noi avanzate da oltre 240 giorni.

Nei chiarimenti forniti dal Comune alla Prefettura, sono stati riferiti, addirittura situazioni, documentate, non rispondenti alla realtà. Riteniamo che gli elettori di Serra de’ Conti, che in buona parte rappresentiamo (circa il 49% ), meritino più rispetto. Episodi di questo genere suscitano e incrementano diffidenza verso la conduzione della “cosa pubblica”. La mozione di sfiducia al Sindaco, messa ai voti nell’ultimo Consiglio comunale, è stata respinta con il voto compatto della maggioranza: mai prima d’ora a Serra de’ Conti si era dovuto ricorrere a questo increscioso strumento.

Sintomi di una situazione preoccupante: chi si trova al governo della Comunità serrana rifiuta il confronto ed aumenta la distanza dai cittadini, i quali avvertono, da tempo, un palese scollamento con la realtà manifestando diffuso malessere. Abbiamo il dovere di salvaguardare i Valori e gli interessi comunitari, non solo dei nostri elettori, ma di tutti i Cittadini della nostra laboriosa comunità. Soffocare la trasparenza amministrativa è mortificare la democrazia.

"Serra democratica indipendente" e "Civitas"
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2015 alle 11:02 sul giornale del 21 aprile 2015 - 558 letture

In questo articolo si parla di opposizione, politica, Comune di Serra de' Conti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aije





logoEV