Al via il corso di formazione per volontari Caritas

20/04/2015 - In vista della riapertura del Centro di Solidarietà, la Caritas diocesana di Senigallia propone un percorso formativo di base per chiunque desideri dedicare del tempo gratuitamente all’altro, facendo un’esperienza di servizio gratuito al prossimo, che di certo – l’esperienza ce lo insegna – è un arricchimento sia per la propria vita che per la comunità in cui viviamo.

L’iniziativa è rivolta sia a coloro che desiderano iniziare un’esperienza di volontariato nelle strutture di accoglienza della Caritas o nelle realtà di servizio diffuse sul territorio, sia a chi magari ancora vi ha fatto solo un vago pensiero, sia anche ai volontari “di vecchia data” per arricchire il proprio bagaglio, rinnovare la propria esperienza e per conoscere le nuove modalità di servizio, specialmente per quanto riguarda il Centro di Ascolto, cuore di ogni attività.

La formazione sarà articolata secondo due linee direttrici: una prima parte comune, costituita da 3 incontri, per introdurre al mondo Caritas, al servizio e alle attività in cui si potrà essere coinvolti. Il secondo modulo invece scenderà più nello specifico in base alla tipologia del servizio scelto: Centro di Ascolto, Prima accoglienza, etc.

Gli incontri si terranno in Seminario (via Cellini, 13) alle ore 21:00 secondo il seguente calendario:
Martedì 21 aprile: Che cos’è Caritas, con don Giancarlo Giuliani
Martedì 28 aprile: Metodo Caritas: ascoltare – osservare – discernere, con Ettore Fusaro
Martedì 5 maggio: Attività di Caritas Senigallia e il ruolo dei volontari, con Giovanni Bomprezzi, Silvia Artibani, Sonia Sdrubolini.

La seconda parte del corso prevederà poi differenti percorsi, scelti in base all’interesse e agli ambiti di servizio: si attiverà un percorso specifico per i nuovi volontari del Centro di Ascolto diocesano in cui affrontare in modo puntuale ed approfondito l’ascolto, l’accoglienza della persona, il dialogo interculturale ed anche tutti gli strumenti per la raccolta dei dati.
Accanto a questo percorso si attiveranno invece, con contenuti simili, percorsi formativi in loco per i volontari dei Centri di Ascolto territoriali diffusi sul territorio diocesano, proprio per favorire la nascita di un legame di vicinanza e di supporto ed una adesione maggiore alle necessità del territorio. Gli incontri sanno anche occasione per lo scambio di idee e di buone prassi.

La presenza capillare di volontari sul territorio sarà fondamentale per poter lavorare sempre con maggiore vicinanza alle persone lì nella loro realtà e per favorire una sinergia sempre più stretta tra CdA diocesano e CdA territoriali. 
Per coloro che avranno intenzione di dare la propria disponibilità per altri servizi si prevederanno poi incontri specifici di presentazione e approfondimento.

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2015 alle 16:38 sul giornale del 21 aprile 2015 - 518 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, volontariato, caritas, senigallia, volontari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aikV





logoEV