Isolotti di ghiaia e detrititi lungo il Misa: proteste anche per la festa del 3 maggio

14/04/2015 - Isolotti di ghiaia e sabbia alla foce del Misa e al porto. Una situazione che preoccupa diversi cittadini, già vittime dell'alluvione del maggio dello scorso anno.

Una preoccupazione direttamente collegata allo stato di manutenzione e pulizia del fiume stesso. La presenza di questi isolotti di ghiaia infatti denoterebbe la mancanza di un fondale adeguato per il passaggio dell'acqua del fiume. I cittadini lamentano che la pulizia del fiume nei tratti più a monte del fiume non hanno comportato l'asportazione delle ghiaie, rimaste quindi sul posto. Ad ironizzare sugli isolotti anche la presenza, al molo, di un ombrellon e sdraio (come da foto).

Anche se la presenza degli "isolotti" di ghiaia sono sempre stati visibili nel letto del fiume, anche nel tratto cittadino del fiume, negli ultimi tempi il fenomeno è ancora più visibile e questo perchè la potenza del fiume stesso è aumentata proprio a causa della pulizia del fiume. Il Misa che scorre con più forza provoca anche maggiori accumuli di detriti.

La questione degli isolotti di ghiaia non è l'unica questione a preoccupare gli alluvionati. Alcuni cittadini hanno sollevato proteste, anche tramite i sociale network, rispetto alle manifestazioni programmate per il 3 maggio e per ricordare la tragedia del 2014. In particolare gli alluvionati hanno criticato la scelta della Caritas di devolvere i proventi per l'acquisto di defibrillatori invece che destinare le offerte alle famiglie alluvionate.







Questo è un articolo pubblicato il 14-04-2015 alle 15:30 sul giornale del 15 aprile 2015 - 1713 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahYH


A. Bucci

15 aprile, 09:46
Uno dei motivi per cui si è creato quell'isolotto è dovuto alla non corretta costruzione del porto. Da sempre il molo di levante (il vento di levante porta il brutto tempo) è stato più lungo rispetto a quello di ponente (controllate vecchie foto e lo stato attuale. Per questo motivo il mare s'incanala nel porto e ogni fiumana diventa un pericolo per la città, la prova sta nella rena ammassata sul molo di ponente.




logoEV