Operatrici e famiglie ad un anno dall’avvio dei primi nidi domiciliari: il punto a convegno

08/04/2015 - Quanto guadagna una Tagesmutter marchigiana? Le famiglie utenti sono soddisfatte del servizio? Come si fa ad aprire un nido domiciliare? Quando parte il prossimo corso utile per avviare il nido?

Quanto costa alle famiglie? Che rimborso hanno sulle rette che pagano? Questo e tanto altro ancora ascolteremo dalla viva voce delle operatrici e delle famiglie utenti in occasione del terzo Seminario sui Nidi che si terrà a San Rocco, il prossimo sabato, 11 aprile alle 9,30, con il Patrocinio del Comune di Senigallia.

I temi trattati saranno:
Ore 10,00: Presentazione dell’indagine sull’esperienza dei nidi domiciliari nelle Marche a cura di Paola Petrucci, Consigliera di Parità Regionale Ore 10,30: Scelte organizzative e retributive dell’operatrice di nido domiciliare: Associazione, Cooperativa o partita Iva?
Maria Pia Pirro (Casa della Cicogna- MC) Alberto Di Capua (AGE Senigallia), Giuseppe Nanni (Rete Famiglia - AN) Ore 11,00: La Formazione degli operatori. "La prassi e la teoria. Il fare nel suo divenire” Moreno Marcucci (Nostos)
Ore 11,30: La scelta del nido domiciliare. L’esperienza delle Operatrici e delle Famiglie. Testimonianze dal territorio

Il nido domiciliare, attivato in via sperimentale nel 2013 nelle Marche, permette ad una operatrice, opportunamente formata, di aprire un nido domiciliare per la prima infanzia (0-3 anni). Negli ultimi tempi il numero dei nidi domiciliari della Regione è cresciuto ma potrebbe aumentare ancora, fino a contare circa una trentina di strutture che sono maggiormente diffuse nella provincia di Ancona e in quella di Macerata. Il Convegno metterà in evidenza che molte cose sono ancora da migliorare/perfezionare e molte da approfondire come la formazione/aggiornamento delle operatrici, le autorizzazioni comunali all’avvio, i rimborsi alle famiglie, e, dato che siamo in prossimità di eventi elettorali particolarmente importanti, è il momento di FARE IL PUNTO!







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2015 alle 21:12 sul giornale del 09 aprile 2015 - 828 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahNr