L'altra Senigallia con la sinistra: a Senigallia una costituente per una sinistra unita

L'altra Senigallia con la sinistra 06/04/2015 - Senigallia ormai da troppo tempo si caratterizza per l’assenza di un conflitto sociale. E’ tempo di recuperare e occupare quella centralità basata su un antagonismo che rimetta al centro la persona e si faccia carico dei sui problemi.

Che sono poi quelli della grande maggioranza della cittadinanza, composta da casalinghe, pensionati, disoccupati, precari, contro i pochi privilegiati della politica e di chi per interesse grava intorno a quell’orbita maleodorante che da decenni si è impossessata della città, senza dare nessuna risposta concreta alle esigenze vere dei residenti e dei nostri ospiti migranti. Quindi è obbligatorio riaprire un dibattito politico a 360 gradi, mettendo in discussione, con proposte innovative e senza aver paura di osare, le anacronistiche e sommarie politiche locali, il cui unisco scopo di fatto è stato quello di ‘addormentare’ la Spiaggia di Velluto, cercando di far credere a chi ci abita che questo sia il paradiso.

Partendo da queste riflessioni, risulta fondamentale ristrutturare il welfare comunale, in modo che l’amministrazione non sia uno strumento che fa del sussidio pubblico, della carità e dell’elemosina l’unico dispositivo tramite il quale aiutare i cittadini. Pur mantenendo (è doveroso) i servizi di base per garantire la dignità di ciascun individuo, è necessario far sì che essi siano sempre accompagnati da un percorso di formazione e crescita professionale. Un Comune può creare Lavoro (con il turismo, l’agricoltura e il commercio), può fare vere politiche per la Casa e può (e deve) tutelare a aumentare i diritti.

A Senigallia fondamentale sarà mettere al centro anche questioni sovra-comunali che ci riguardano però direttamente. La prima di tutte è la salvaguardia dei servizi socio-sanitari e del nostro Ospedale, scesi ormai (non per colpa del personale) ad un livello inaccettabile. Altrettanto importante è la tutela dell’assetto del nostro territorio, con politiche che siano di sola e assoluta tutela dell’ambiente, per evitare altre tragedie come quella accaduta il 3 maggio 2014. Fondamentale è anche la ricusazione dell’articolo 38 del Decreto ‘Sblocca Italia”, che permetterà trivellazioni di petrolio e accumulo di giacimenti di gas davanti alla nostra costa (una Mozione in questo senso è già stata presentata dal Gruppo Partecipazione e approvata in Consiglio Comunale).

Per finire una politica basata sull’interesse comune non può prescindere da una netta presa di posizione contro il TTIP (la Transatlantic Trade and Investiment Partnership, il trattato di libero scambio tra UE e USA che produrrebbe solo danni per la nostra economia), e da una seria discussione che metta al centro il ‘Patto di Stabilità’ e tutte le manovre possibili per far decadere questo strumento assurdo e iniquo che sta uccidendo le politiche delle amministrazioni comunali.

C’è quindi molto da lavorare. In questi anni chi lo doveva fare si è accomodato in poltrona, chi lo poteva fare non ha avuto il coraggio. Noi non abbiamo mai messo la testa sotto la sabbia, e continueremo a non farlo. E’ per questo che ci presenteremo con L’ALTRA SENIGALLIA CON LA SINISTRA alla prossime elezioni amministrative. Il primo incontro pubblico si terrà il 17 aprile alle ore 21:00 a San Rocco.


da L’Altra Senigallia con la Sinistra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2015 alle 12:38 sul giornale del 07 aprile 2015 - 1040 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, Amministrative 2015, L’Altra Senigallia con la Sinistra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahHh


N.H.m.u.

07 aprile, 00:19
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Pablo Utente Vip

07 aprile, 10:55
Certo ora i giochi sembrano farsi seri e la sfida, per amministrare Senigallia, non sarà un'inutile (perché dall'esito scontato) esercizio di democrazia. Non sono esposto in prima persona ma la mia simpatia è immaginabile a chi vada. Fino alla settimana scorsa ero deciso ad andare al mare, oggi sono ..meno deciso ;)




logoEV