Bandiere Arancioni: confermati i vessilli a Corinaldo e Ostra

bandiera arancione 28/03/2015 - “L’ambizione alla qualità, segno distintivo della nostra regione, ottiene una nuova, ulteriore certificazione: la conferma, anche per il 2015, di ben 19 Bandiere arancioni”.

Così il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, commenta l’assegnazione delle Bandiere arancioni del Touring Club Italiano.

“Le Marche – dice – si attestano anche quest’anno ai primissimi posti in Italia per numero di Bandiere arancioni. Non si tratta solo di un vessillo, ma molto di più. E’ il riconoscimento a valori quali l’identità territoriale, la valorizzazione del paesaggio e della cultura locale, l’ospitalità, il sostegno all’artigianato edelle produzioni tipiche. Un ringraziamento particolare va alle comunità e aisindaci delle località Bandiere arancioni che, con grande entusiasmo emettendosi in rete, danno vita ad un circuito virtuoso di promozione delterritorio dell’entroterra. La Regione, con cluster turistici specifici, punta con grande determinazione a valorizzare tali località, sempre più scelte daitaliani e stranieri per i propri soggiorni”.

Ecco le località Bandiera Arancione, tutte riconfermate: Acquaviva Picena (AP), Camerino (MC), Corinaldo (AN), Genga (AN), Gradara (PU), Mercatello sul Metauro (PU), Mondavio (PU), Montecassiano (MC), Montelupone (MC), Monterubbiano (FM), Offagna (AN), Ostra (AN), Pievebovigliana (MC), Ripatransone (AP), San Ginesio (MC), Sarnano (MC), Staffolo (AN), Urbisaglia (MC) e Visso (MC).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2015 alle 12:54 sul giornale del 30 marzo 2015 - 528 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, bandiera arancione, visso, camerino, san ginesio, sarnano, Pievebovigliana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahnf