Riprendiamoci il futuro, al Corinaldesi i risultati del progetto per un turismo sostenibile

23/03/2015 - Si terrà giovedì 26 marzo, all'aula magna dell'istituto tecnico "Corinaldesi" di Senigallia, l'evento conclusivo del progetto "Riprendiamoci il futuro - annualità 2014".

L'inizio dei lavori è previsto per le ore 9. Dopo i saluti iniziali del dirigente scolastico Daniele Sordoni e del sindaco Maurizio Mangialardi, saranno illustrati i risultati dell'indagine sulla accessibilità delle locali strutture ricettive e degli stabilimenti balneari condotta dagli studenti e dai docenti del "Corinaldesi" e verranno presentate le prime proposte di turismo accessibile nate dalla collaborazione tra cooperazione sociale e operatori turistici.

A seguire i contributi del professor Everardo Minardi dell'Università di Teramo, che interverrà sull'accessibilità e sulla sostenibilità come opportunità di sviluppo locale, e di Alberto Di Capua di Network Senigallia, che analizzerà i nuovi modelli organizzativi per fare turismo di qualità. Successivamente si svolgerà una tavola rotonda a cui hanno già confermato la loro presenza Massimiliano Polacco e Michele De Vita per la Camera di Commercio, Mario Ruggini per la Regione Marche, Simone Cecchettini per il Cir33, Marco Manfredi per Federalberghi, Giacomo Cicconi Massi per OASI-Confartigianato, Roberto Frulla per Cna e Alberto Tassi Presidente per CAT Confesercenti. I lavori saranno coordinati dall'assessore alle Attività economiche Paola Curzi e dal coordinatore del progetto Lucio Cimarelli.

"Riprendiamoci il futuro" è una sperimentazione di sviluppo locale che vede protagonisti diversi soggetti del territorio: operatori turistici, pubbliche amministrazioni, cooperative sociali e agricole, produttori e imprese locali, associazioni di categoria. L'obiettivo non è solo rendere il territorio senigalliese accessibile e sostenibile, ma anche promuoverlo attraverso forme mirate di marketing territoriale che mettano in luce queste peculiarità al fine di attrarre turisti. Il progetto è reso possibile grazie al contributo di Agci, Confcooperative, Legacoop, Camera di Commercio di Ancona, Regione Marche, Cirr33, H Muta e Consorzio Solidarietà.

Nel 2014, il Comune di Senigallia è stato il soggetto promotore, mentre il Consorzio Solidarietà il soggetto attuatore. Tra le attività realizzate: la mappatura degli hotel e degli stabilimenti balneari per valutarne l'accessibilità rispetto alle barriere architettoniche; l'attivazione di sinergie tra operatori turistici e cooperative sociali del territorio riguardanti la disabilità motoria, psichica e sensoriale che hanno portato all'elaborazione delle prime proposte turistiche veicolate dal tour operator Terrerranti; la raccolta di una prima disponibilità da parte degli operatori turistici a convertire gradualmente di prodotti biologici e bio-compostabili. Durante l'incontro di giovedì saranno presentate le linee guida per il 2015.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2015 alle 14:46 sul giornale del 24 marzo 2015 - 571 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ag8c





logoEV