Commedia musicale: “Sogno di un mattino di Primavera, l’altro volto del Medi”

22/03/2015 - A volte alcuni tragici eventi permettono di far venire alla luce sentimenti ed azioni di alto valore civico. E’ stato il caso dell’alluvione del 3 maggio 2014, quando in una situazione di emergenza tanti operatori e fruitori del servizio del “Medi” si sono rimboccati letteralmente le maniche per concorrere a ristabilire, almeno in parte, condizioni operative che consentissero al Liceo di riprendere il suo ruolo istituzionale.

Generosa solidarietà ed encomiabile senso di appartenenza sono stati subito evidenziati anche dalla Componente Genitori, il cui Comitato ha programmato e realizzato in questi mesi, con sorprendente ampia partecipazione e diffuso consenso, tutta una serie di attività finalizzate alla raccolta fondi per far risorgere, ancor più bella e tecnologicamente avanzata, l’aula magna, luogo simbolo di formazione civica per i giovani e di apertura al Territorio con assemblee e corsi di formazione su tematiche culturali e scientifiche.

La commedia musicale “Sogno di un mattino di Primavera- L’altro volto del Medi” diretta magistralmente dalla prof.ssa Francesca Berardi, già studentessa del Liceo, e rappresentata nel prestigioso teatro “La Fenice” sabato 21 marzo, è stata l’ultima iniziativa promossa dal Comitato Genitori. Il progetto oltre ai Genitori ha visto il coinvolgimento a vario livello in ammirevole spirito di collaborazione, di una quindicina di docenti, giovanilmente disposti a dare evidenza pubblica a loro interessi e passioni più o meno nascosti e sconosciuti ai più, e di ben 144 studenti ed alcuni ex –studenti.

C’è stato chi ha curato i costumi della Commedia, chi le scenografie, chi la fotografia; chi ha messo a disposizione le proprie competenze musicali, chi le proprie doti nel canto e nella danza, chi le proprie attitudini per la recitazione. Complessivamente sono state necessarie circa 50 ore per le prove di uno spettacolo complesso e variegato. Il Liceo “Medi” è noto in ambito regionale e nazionale per alcune sue attività culturali che ne hanno caratterizzato la storia recente, dalle olimpiadi della fisica a quelle delle scienze, ai ludi latini, agli scambi culturali con diversi Paesi europei e con gli Stati Uniti.

In questa circostanza ha messo in luce un altro volto, come dice il titolo della Commedia, un’immagine di una scuola fatta di studenti che sanno fare ( e fare bene) dell’altro con generosità ed umiltà, con forte volontà ed intelligenza. Un sentimento particolare di riconoscenza ed apprezzamento va alla prof.ssa Francesca Berardi, una delle tante personalità talentuose che si sono formate, negli anni del Liceo, in questo Istituto. Molto dobbiamo al suo instancabile attivismo, alla sua estrema padronanza del palcoscenico, alla capacità di far uscire maieuticamente le potenzialità nascoste dei giovani che si sono messi a disposizione della sua incomparabile, ammirevole creatività artistica.

Lucio Mancini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2015 alle 16:52 sul giornale del 23 marzo 2015 - 461 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Liceo "E. Medi" - Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ag56